Pamela Prati conquista i giornali inglesi

Ricevere un complimento fa sempre piacere, ma se a farlo è il Daily Mail la questione si fa ancora più interessante. Il giornale inglese ha scambiato Pamela Prati per una ventenne. Di anni invece la nostra showgirl ne ha 58, solo che nessuno lo direbbe. Tutto merito, ha precisato lei, di un corretto stile di vita: cibo sano e tanto esercizio fisico fanno la differenza.

C_2_articolo_3088083_upiImagepp (1)

Su Instagram una sequenza si scatti hot fanno impazzire i fan…
Attrice, cantante e primadonna del Bagaglino per anni, nonché concorrente discussa della prima edizione del Grande Fratello Vip, Pamela è “sbarcata” anche nel Regno Unito grazie al suo profilo Instagram. Non è passata inosservata la carrellata di immagini sensuali postate dalla showgirl: dal bikini hot al tramonto, all’abito con scollatura vertiginosa, al selfie provocante a bordo piscina… Per lei, scambiata dal giornale per una ventenne, solo tante lusinghe sottolineando che dimostra un terzo della sua età. Ovviamente sono seguiti i ringraziamenti social da parte della diretta interessata: “Grazie per queste parole meravigliose, per me è un vero onore!”.

Allegri e Ambra, l’attrice esce allo scoperto: “Libera di scegliere chi amare e chi non amare più”

Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri sembrano proseguire felicemente la loro storia d’amore. Nata sotto il sole dell’estate 2017 i due sono stati paparazzati insieme ormai in diverse occasioni, senza che però nessuno rilasciasse interviste o commenti in merito.

chi-ambra-2

L’attrice però, che in questi giorni è stata ospite del Giffoni Film Festival, dove non sono mancate le domande in merito alla sua vita privata, in realtà molto chiacchierata dalla separazione con il cantante Francesco Renga da cui ha avuto due figli. Durante il Festival Ambra è stata molto diretta: «Io lascio sempre dire tutto: di me si dice di tutto, quando leggo cose su di me penso mio dio che donna interessante! In realtà nella vita sono di una noia mortale, i miei figli forse possono raccontarvelo meglio di me. Questo è anche divertente, però non si dice mai il lavoro che c’è dietro, non si dice mai quanti no ricevo. Mi attribuiscono sempre le stesse cose, su di me fanno sempre gli stessi titoli».
Poi ha precisato di essere sempre stata cristallina con il suo pubblico, concludendo: «Il pubblico ha sempre capito prima quello che volevo dire, che magari ogni tanto è scomodo, ma è davvero quello che penso. Ecco perché sono felice di poter dire, a quarant’anni, che sono libera, qualsiasi cosa accada: dalle persone che scelgo di amare a quelle che scelgo di non amare più».

Julia Viellehner, la star del triathlon lotta ancora per la vita. “Condizioni disperate”

È ricoverata in condizioni disperate all’ospedale Bufalini di Cesena Julia Viellehner, 31 anni, triatleta tedesca, rimasta vittima di un incidente stradale in allenamento al Passo delle Forche, nel forlivese, il 15 maggio. Era stata agganciata da un camion e trascinata sull’asfalto mentre si stava allenando in bicicletta con il compagno ed un amico.
È ricoverata in condizioni disperate all’ospedale Bufalini di Cesena Julia Viellehner, 31 anni, triatleta tedesca, rimasta vittima di un incidente stradale in allenamento al Passo delle Forche, nel forlivese, il 15 maggio.

viellehner01

Era stata agganciata da un camion e trascinata sull’asfalto mentre si stava allenando in bicicletta con il compagno ed un amico.
Nei giorni scorsi i medici del Bufalini le avevano amputato entrambe le gambe. Viellehener era in Romagna per prepararsi alla stagione. Il giorno prima dell’incidente aveva partecipare a Cervia (Ravenna) ad un Triathlon sprint piazzandosi seconda. In programma aveva anche la partecipazione alla Nove Colli di ciclismo – classica delle gran fondo che si corre con partenza e arrivo a Cesenatico – disputata ieri.
Ad annunciarne la morte, sulla sua pagina Facebook, l’allenatore Tom Stecher: «gli ultimi giorni sono stati lunghi e duri, Julia ha lottato fino alla fine. Ora ha raggiunto il traguardo e ci aspetta lì», aveva scritto, prima di venire smentito dai medici che affermano invece come Julia sia sì in condizioni disperate, ma ancora viva. Al «Bufalini» di Cesena era ricoverato da giorni in gravissime condizioni anche il pilota di Superbike Nicky Hayden, morto nel pomeriggio di oggi.

“Foto porno a nome mio”, la modella argentina Belen Rodriguez fa causa a Google e Yahoo

Maria-Belen-Rodriguez-Ahora-TENDENCIA_CLAIMA20140521_0025_27-300x169In Argentina è scoppiata la polemica dopo che Maria Belen Rodriguez, celebre modella sudamericana e omonima della nostra soubrette, ha deciso di fare causa ai colossi dei motori di ricerca Google e Yahoo.   Il motivo? Sente che la sua immagine sia fortemente danneggiata, perchè se si scrive il suo nome e cognome nel motore di ricerca, i risultati sono collegati quasi esclusivamente a foto hot e siti porno, immagini, dunque, non collegate alla sua carriera.  “Hanno rovinato la mia vita e dover spiegare tutti i giorni che non sono una prostituta è diventato davvero difficile”, commenta la modella in un servizio sulla CNN.  Tutto è iniziato nel 2006, mentre nel 2010 il caso è stato chiuso, con i giudici che hanno stabilito una somma di risarcimento che i due motori di ricerca hanno dovuto sborsare: 6200 dollari, poco meno di 5.000 dollari. Ora però il caso è arrivato alla Corte Suprema degli Stati Uniti d’America, che dovrà dire la sua sulla vicenda nelle prossime settimane.

Share

Donne incinte, la dieta condiziona a vita il bimbo: “Modifica parte del codice genetico”

cibo-sano-in-gravidanza1L’alimentazione delle donne incinte può condizionare il nascituro per tutta la vita, modificandone il Dna, condizionando la disattivazione di alcuni geni. 
La scoperta arriva da un esperimento unico nel suo genere condotto in Gambia dove la popolazione rurale modifica di molto la propria alimentazione a seconda della stagione dell’anno, secca o piovosa. Lo studio è stato condotto da scienziati del MRC International Nutrition Group, presso la London School of Hygiene & Tropical Medicine. Partendo da un campione iniziale di oltre 2000 donne gli esperti hanno selezionato meno di 200 aspiranti mamme, metà delle quali avevano concepito il proprio bambino al picco della stagione delle piogge e l’altra metà al picco della stagione secca.  La dieta delle donne e i dati ricavati con prelievi sulla concentrazione plasmatica di nutrienti importanti (vitamine, amminoacidi etc) sono stati confrontati con esami del Dna del bebè. Si sono osservate nel dettaglio le modifiche cosiddette ‘epigenetiche’, modifiche chimiche che regolano attivazione o spegnimento di certi geni vita natural durante. È emerso che se nel sangue dell’aspirante mamma vi sono alte concentrazioni di nutrienti fondamentali quali folato, vitamine B2, B6 e B12, colina e metionina (che in Gambia è più probabile durante la stagione delle piogge), il processo di silenziamento genetico nel Dna del nascituro è più completo. Quindi se la donna non presenta carenze nutrizionali prima del concepimento, il Dna del bebè ne sarà influenzato positivamente.  Questi risultati dimostrano per la prima volta nella specie umana che lo stato nutrizionale di una aspirante madre prima di concepire influenza radicalmente il funzionamento dei geni nel Dna del nascituro, con un notevole impatto a lungo termine su di lui.