Loredana De Nardis, la ex di Massimo Boldi spogliarellista: le foto hot

La storia d’amore, o presunta tale, tra Massimo Boldi e Loredana De Nardis è diventata, nelle ultime settimane, una vera e propria soap opera. Dall’addio, recente secondo lui, tre anni orsono secondo lei, alla nuova relazione dell’attrice, al passato hot della stessa: Dagospia, qualche settimana fa, aveva infatti rivelato che Loredana e Massimo si erano conosciuti in un night club di Riccardo Schicchi, dove lei faceva la spogliarellista.

3737980_1522_loredana_de_nardis_nuda_spogliarelli_massimo_boldi

E il settimanale Spy conferma questa rivelazione, con alcune foto inequivocabili in cui si vede la De Nardis seminuda sul palco. “Le immagini non lasciano dubbi – si legge nell’articolo – Confermato da alcuni testimoni di quell’ambiente che lavoravano nei locali Viva Las Vegas e No Limits”. Boldi al Corriere aveva detto di non sapere nulla di questo suo passato, convinto invece che facesse la cubista in discoteca.

Jimena Baron, l’ex di Osvaldo e Del Potro si spoglia: «Guardate che ha fatto la mia bisnonna»

Un modo decisamente insolito di pubblicizzare quadri di quasi un secolo fa, quello scelto da Jimena Baron, la modella, attrice e cantante considerata tra le donne più sexy di tutta l’America Latina. Su Instagram, infatti, Jimena, che compirà 31 anni il prossimo 24 maggio, ha voluto mostrare un dipinto della sua bisnonna, realizzato nel 1927, ma l’ha fatto nel suo stile: il quadro è fissato al muro, ma in primo piano si può apprezzare il lato B della ragazza, che per l’occasione si è spogliata e indossa solo degli slip di Calvin Klein.

jimena_baron_nuda_quadro_nonna_pablo_daniel_osvaldo_juan_martin_del_potro_11113847

Come spiega Jimena Baron, il quadro era stato realizzato dalla bisnonna che all’epoca si trovava in Europa. Oltre all’attività nel mondo della moda e dello spettacolo, Jimena Baron è conosciuta anche per le passate relazioni con due sportivi argentini, l’ex calciatore Pablo Daniel Osvaldo (ora musicista a tempo pieno) e il tennista Juan Martin Del Potro. Con Osvaldo, ex attaccante di Fiorentina, Roma, Juventus e Inter, la passione fu travolgente ma l’amore fu tormentato: i due hanno avuto anche una bambina, ma la loro storia è finita dopo circa due anni, tra veleni e accuse di violenza. Dopo Osvaldo, Jimena Baron aveva avuto anche una relazione con Del Potro, durata poco più di un anno. «Con Juan Martin non volevo finisse male come era accaduto con Osvaldo», aveva dichiarato Jimena dopo la rottura.

Meghan Markle e la sua strana famiglia, è sempre più odiata dai fratelli

A soli 10 giorni dalle nozze tra Meghan Markle e il Principe Harry continuano a diffondersi rumors sulla famiglia d’origine dell’ex attrice con cui pare i rapporti non siano propriamente idilliaci. La bella 36enne, infatti, è già stata bersagliata dal fratellastro Thomas (51 anni) che in una lettera aperta pubblicata dal tabloid ‘In touch’ ha vivamente sconsigliato al secondogenito di Carlo e Diana di procedere con il sì.

meghan-markle-famiglia@twitter

Anche la sorellastra Samantha Yvonne Grant, malata di sclerosi multipla, ha ugualmente gettato fango addosso alla sorellastra etichettata come una arrampicatrice sociale senza scrupoli che avrebbe sempre mirato a Buckingham Palace salvo poi ritrattare, chiedere scusa e convincerla ad invitarla alle nozze.

Il motivo? Secondo l’uomo che in passato ha avuto problemi di alcolismo, Meghan Markle sarebbe “una donna stanca, superficiale e presuntuosa” e ancora una opportunista che non avrebbe sostenuto economicamente il padre quando era in gravi difficoltà.
Inoltre il fratellastro, che con la sorella Samantha Grant non è stato invitato al royal wedding, ha chiosato:

“Non vuole i suoi parenti alle nozze e invece festeggerà con perfetti estranei. Chi mai si comporta così? Dovresti porre fine a questo finto matrimonio da favola prima che sia troppo tardi”.

Meghan Markle famiglia, le maldicenze sul suo conto e quel gesto inaspettato
Samantha Yvonne Grant, malata di sclerosi multipla, ha ugualmente gettato fango addosso alla sorellastra: secondo la donna sarebbe una arrampicatrice sociale senza scrupoli che avrebbe sempre mirato a Buckingham Palace salvo poi ritrattare, chiedere scusa e convincerla ad invitarla alle nozze.

Meghan Markle e i membri della famiglia non sono certamente uniti come Kate Middleton e i genitori, ma la sua infanzia difficile, il divorzio quando aveva solo 7 anni e la sua vita movimentata hanno concorso a renderla amatissima tra i sudditi.

La moderna Cenerentola ha già fatto breccia nei cuori di milioni di inglesi e speriamo che quando verrà accompagnata dal padre sotto braccio, almeno con lui ogni dissapore svanirà. I fratellastri, invece, dovranno impegnarsi di più per rientrare nelle grazie della futura Principessa d’Inghilterra.

Finge di essere il pornodivo Trentalance su Facebook per conquistare la showgirl Justin Mattera: condannato

Pornodivo per finta per carpire la fiducia di Justin Mattera, la cantante e attrice statunitense che sposò Paolo Limiti. Un inganno costato la condanna anche in appello per Antony Repici che pure ha ottenuto un lieve sconto di pena in secondo grado: il giovane originario di Messina, per riuscire a chattare con la showgirl e con la scrittrice di romanzi erotici Irene Cao, si sarebbe spacciato per il pornodivo Franco Trentalance e per il ciclista veneto Filippo Pozzato.

justine-mattera-1000x600

Oggi la quarta Corte d’appello di Milano ha condannato il 28enne a un anno e 2 mesi di carcere, ritoccando al ribasso di 6 mesi in meno rispetto quanto gli aveva inflitto il Tribunale lo scorso settembre. I giudici hanno confermato anche i risarcimenti: 8 mila euro per Trentalance, 6 mila per Cao, 4 mila euro per Pozzato e la provvisionale immediatamente esecutiva di 10 mila euro per Justine Mattera.

Per lei il danno totale sarà liquidato in sede civile. La show girl commentando la sentenza, ha voluto ringraziale il suo legale, l’avvoccato Anton Emilio Krogh, e «la polizia postale per il lavoro svolto e il grande supporto dato in un momento così difficile. Ma voglio ripetere il mio consiglio a tutti: denunciate subito quando ci si trova vittime di violenze così odiose».
Secondo il capo di imputazione, tra luglio e novembre 2012, Repici, allora 22enne, utilizzando due falsi profili Facebook, si sarebbe sostituito «illegittimamente alla persona di Trentalance (…) e così induceva in errore Mattera Justine», ex moglie del conduttore Paolo Limiti (morto nei mesi scorsi), «con la quale intratteneva delle conversazioni telematiche attribuendosi l’identità» del noto pornodivo.

Un inganno nei confronti di Mattera, che gli avrebbe rivelato alcune informazioni private. Inoltre, in base alla ricostruzione dell’accusa, alla «sostituzione di persona», sarebbe seguita la minaccia alla showgirl «di rendere pubblici i contenuti» delle conversazioni «ritenute compromettenti». In tal modo il giovane avrebbe compiuto, quindi, «atti idonei diretti in modo non equivoco a costringere» Mattera «a proseguire le comunicazioni on line».

Tuttavia, Repici non sarebbe riuscito «nell’intento in quanto la stessa, una volta resa edotta della sostituzione di persona, interrompeva i rapporti e si rivolgeva alle forze di polizia denunciando i fatti».

Una denuncia che ha fatto finire imputato il giovane per sostituzione di persona e violenza privata. Il 28enne, nel dicembre del 2011, avrebbe usato lo stesso stratagemma con Irene Cao: avrebbe creato falsi profili Facebook e Twitter «a nome di Pozzato Filippo» oltre che un «falso account e-mail» per sostituirsi «illegittimamente» al ciclista e per parlare via chat con l’autrice della trilogia erotica ‘Io ti guardo, Io ti sento, Io ti vogliò. Anche in questo caso è poi scattata la denuncia.

Stormy Daniels: “Trump, ti ridò i soldi e racconto tutto”. La pornostar fa tremare la Casa Bianca

«Restituisco i soldi a Trump e dico tutto». Stormy Daniels non vede l’ora di parlare sulla presunta relazione avuta nel 2006 con l’attuale presidente degli Stati Uniti. La 38enne pornostar, all’anagrafe Stephanie Clifford, è passata all’azione con una lettera che -come riferisce la Nbc- è stata inviata a Michael Cohen, legale di Trump. Proprio l’avvocato nell’ottobre 2016, ad un mese dalle elezioni, avrebbe versato 130.000 dollari all’attrice in cambio del silenzio sulla vicenda.

2b98c2f926d3d878f17480c8d9a243d8

Adesso, però, Stormy vuole liberarsi dall’intesa e vuotare il sacco, magari diffondendo anche messaggi e foto. La risposta deve arrivare in tempi brevi: a quanto pare, la deadline è fissata per le 12 di domani. La lettera è stata mandata anche ad un legale rappresentante di Cohen e alla società che 17 mesi fa avrebbe effettuato il pagamento. L’attrice chiede al presidente di indicare un conto sul quale versare il denaro. In cambio, la signora Daniels/Clifford potrà «parlare apertamente e liberamente della sua precedente relazione con il presidente e dei tentativi di farla tacere» e sarà autorizzata «ad utilizzare e pubblicare messaggi, foto e video relativi al presidente che potrebbero essere in suo possesso».
«Tutto questo non ha mai avuto a che fare con il denaro – dice Michael Avenatti, legale della pornostar, a Nbc News – Si è sempre trattato di permettere alla signora Clifford di dire la verità. Il popolo americano dovrebbe avere la possibilità di giudicare da solo chi si sta comportando in maniera lineare e chi sta ingannando le persone. La nostra offerta punta a far sì che questo accada». Ma perché il denaro viene offerto a Trump e non a Cohen? «Perchè non pensiamo ci siano dubbi sulla provenienza originaria dei soldi».
La vicenda, che la Casa Bianca ha sempre bollato come bufala, si arricchisce ogni giorno di nuovi episodi e dettagli. L’attrice avrebbe dovuto essere la protagonista di un segmento di ’60 Minutes’, storico rotocalco della Cbs che va in onda la domenica sera. L’intervista, però, non è stata trasmessa. Secondo BuzzFeed, è stato decisivo l’intervento dei legali del presidente che «stanno preparando un’ingiunzione legale per evitare la messa in onda». La Cbs tace e Stormy Daniels, in una email al Washington Post, scrive: «Tutto quello che posso dire è che» l’intervista «non sarebbe mai andata in onda stasera. Suppongo che staremo a vedere cosa succede».

Il nuovo passo dei legali di Trump si aggiungerebbe a quello reso noto recentemente dalla Nbc. Il presidente, attraverso i propri avvocati, avrebbe ottenuto un ordine restrittivo in un arbitrato privato nei confronti della pornostar, che rischierebbe sanzioni se dovesse parlare pubblicamente di ciò che è avvenuto -o non avvenuto- nel 2006. Ora, la contromossa con l’offerta di rimborso integrale: «È una proposta più che equa, spero che accettino», dice Avenatti. La sua cliente, intanto, monetizza esibendosi come ha sempre fatto negli ultimi 18 anni. In un locale della Florida si è presentata nel weekend con assistente e security: «Sono uno dei registi di maggior successo nel business dei film per adulti. Ho un contratto da diversi anni. L’ho appena rinegoziato e ne ho ottenuto uno nuovo, con un aumento», ha detto alla Cnn.

Jennifer Lawrence e il Versace della discordia

E’ bastato un abito nero per far cadere una pioggia di critiche su Jennifer Lawrence. Alla presentazione del film Red Sparrow a Londra, l’attrice indossava un longdress Versace, con profonda scollatura e ampio spacco. Niente di strano, eppure sui social in molti hanno avuto qualcosa da ridire.

C_2_box_55672_upiFoto1F

A ben guardare la foto con il cast sulla terrazza dell’hotel Corinthia, gli uomini sono vestiti in modo da poter affrontare il freddo londinese: giacche, cappotti e stivali. Solo Jennifer Lawrence è poco coperta: indossa un abito con scollatura vertiginosa, lo spacco esagerato e senza maniche e porta sandali ai piedi. Tanto è bastato per far volare pesanti accuse, prendendo l’immagine a pretesto per ribadire la denuncia al sessismo nel mondo del Cinema.
Lo scatto, per molti, sarebbe la conferma di come il trattamento riservato a uomini e donne non sia lo stesso, e di come queste ultime siano costrette a esporre il proprio corpo.

Ma Jennifer Lawrence, paladina del movimento #MeToo, non si è certo lasciata intimidire dalle critiche, e ha difeso la sua posizione con un lungo post su Instagram. L’attrice ha invitato il popolo del web a non strumentalizzare ogni cosa, spiegando di essere stata lei stessa a scegliere l’outfit. In più, precisa, è rimasta all’aperto per pochi minuti e quel Versace era troppo bello per coprirlo con un cappotto. Come darle torto?

Claudia Gerini, prove di famiglia in piscina

Smentite le voci infondate di una terza gravidanza, Claudia Gerini e Andrea Preti hanno trascorso un felice fine settimana sulle Dolomiti tra spa e sciate di coppia. Con loro anche Linda, la figlia dell’attrice avuta dal suo ex compagno Federico Zampaglione.

1519217059_gerini_preti_1

Nella piscina dell’albergo i due si mostrano sempre più affiatati tra sguardi complici e e sorrisi, come mostrano gli scatti di “Chi”.
Dopo una giornata sulle piste da sci Claudia e Andrea si rilassano nella spa dell’albergo ad alta quota. La coppia in costume si diverte in acqua insieme alla seconda figlia dell’attrice che scherza con la mamma e l’attore.

Emily Ratajkowski super hot, lo scatto nel letto senza reggiseno è da capogiro: “Oltre un milione di like”

Emily Ratajkowski sexy come non l’avete mai vista. La modella statunitense ha postato su Instagram una foto senza veli e in pochi minuti è boom di like.

3517199_2104_emily (1)

Nell’immagine, Emily è sul letto coperta fino alla vita solo da un lenzuolo bianco. In una mano tiene un bicchiere e con l’altra si copre il seno da urlo.
“Senza uscire dal letto”, cinguetta maliziosa la sexy attrice. Neanche a dirlo, i fan apprezzano e lo scatto supera il milione di like.

Valeria Golino, baci nel bosco col fidanzato Fabio Palombi: “24 anni di differenza d’età”

valeria-golino-fabio-palombi_24082743 (1)Pomeriggio romantica per Valeria Golino.
L’attrice infatti è stata sorpresa a Sabaudia mentre passeggia nella natura assieme al fidanzato Fabio Palombi, avvocato esperto di diritti d’autore, che frequenta da circa un anno e alcuni amici.
All’improvviso fra i due (52 anni lei, 28 lui) all’improvviso scatta un appassionato bacio fra i rovi…

Morta la pornostar Olivia Lua, è la quinta in 3 mesi. Pochi giorni fa scrisse: “Niente mi spaventa più”

Cinque pornostar morte in meno di tre mesi. L’ultima, nella triste lista che vede le dive del porno morire suicide o in circostanze ancora da chiarire, è Olivia Lua, trovata senza vita in una clinica di riabilitazione californiana.

Porn-star-Olivia-Lua-dies-in-rehab-aged-23

A confermare in un comunicato rilasciato giovedì scorso il decesso della 23enne, l’agenzia per la quale Olivia lavorava, la LA Direct Models: “Recentemente sono stati fatti molti commenti sul numero di star di film per adulti che sono morte nell’ultimo anno, ed è con grande tristezza – si legge nella nota – che dobbiamo dirvi che la lista si è allungata. Abbiamo saputo oggi che Olivia Lua è morta questa mattina – possa riposare in pace”. A riportare le parole dell’agenzia è il New York Daily News.
Giovanissima, conosciuta anche come Olivia Voltaire, l’attrice aveva firmato il contratto con l’agenzia nell’aprile 2017 nonostante fosse rimasta inattiva fino all’inizio di ottobre a causa di “alcune sfide personali che l’hanno portata in riabilitazione”. Il ritorno al lavoro, poi una ricaduta che la costringe a tornare in clinica.
La notte prima di morire, la pornostar aveva twittato una foto che la ritraeva vestita di nero, accompagnata dalla frase “lo sento ovunque, niente mi fa più paura”. La mattina dopo, il ritrovamento del corpo senza vita.