Sanremo: outfit (e incidenti) indimenticabili

C_2_box_83805_upiFoto1FDa che mondo è mondo, a Sanremo sono i vestiti a “cantare”. Spesso il look può fare la differenza sul palco, regalando al cantante di turno la notorietà. Studiatissimi outfit o incidenti di percorso, è incredibile come alcuni vestiti siano divenuti iconografici: vere e proprie pietre miliari che hanno fatto epoca.

Come dimenticare il pancione finto di Loredana Bertè (1986), il bikini succinto di Sabrina Salerno (1991), il tanga a vista di Anna Oxa (1999) o il topless dell’allora sessantunenne Patty Pravo (2009)? Provocatori ben più della loro canzone!

Negli annali del Festival di Sanremo anche alcuni dettagli: gli occhialoni dell’esordio di Arisa (2009) o la giacca da capitano di Laura Pausini (1993), i piedi nudi di Marina Rei (1996) e i petali di Michelle Hunziker (2018).

Tra gli incidenti sexy non figura solo la stranota “farfallina” mostrata da Belen Rodriguez (2012): nel 2006 Ilary Blasi, tradita dall’abito Valentino, aveva inconsapevolmente mostrato un capezzolo.
I décolleté hanno avuto ampio spazio all’Ariston: dall’ipertrofico di Madalina Ghenea al più esiguo di Noemi. Guarda nella gallery questi look che hanno fatto la storia del Festival della Canzone Italiana.

Sanremo: outfit (e incidenti) indimenticabiliultima modifica: 2019-02-07T17:07:03+01:00da acristina30
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment