Francesco Monte dopo la rottura con Cecilia confessa: “Belen mi è stata vicino”

Dopo la rottura con Cecilia Rodriguez Francesco Monte ammette di essere rimasto in buoni rapporti con Belen, che pare si sia schierata dalla sua parte. La showgirl argentina sarebbe molto dispiaciuta per la loro separazione, ancor di più per il fatto che sia accaduto di fronte alle telecamere e senza l’intimità che forse avrebbero voluto entrambe.

belen-cecilia-monte-

«Purtroppo io e Belén abbiamo dovuto vivere insieme questa situazione che si è creata al GF. Lei mi è stata molto vicina. Ma ci tengo a dire che conservo un buon rapporto con tutta la famiglia di Cecilia, anche con i genitori», così ha confessato Monte.
Sui social poi Francesco è tornato sulla questione del tradimento chiarendo: «Le “corna” si definiscono tali quando una delle persone della coppia bacia o ha rapporti con una terza persona. Tutto ciò è accaduto dopo che la nostra storia è terminata, quindi rivalutate la vostra concezione di “corna”». Francesco si è sempre mostrato addolorato, ha ammesso che la crisi tra lui è Cecilia era iniziata prima del Gf, ma non ha usato mai parole di rabbia nei confronti dell’ex.

Jeremias eliminato dal Grande Fratello vip, Malgioglio furioso con Bossari: “Dopo ti voto”

Con 12 milioni di voti “il pubblico ha deciso che ad abbandonare la Casa del Grande Fratello è Jeremias!”. Il fratello di Belen era la televoto con Luca Onestini, Raffaello Tonon, Giulia De Lellis e Malgioglio. Proprio con quest’ultimo Ilary Blasi ha chiesto ai concorrenti della casa di schierarsi. “Si sono formati due gruppi, la Casa è proprio divisa, non equamente ma comunque spaccata in due” commenta la presentatrice, sorpresa del fatto che Daniele si sia messo con l’argentino: “Spero che i rapporti si riappacifichino, lui e Luca sono due fari luminosi e opposti ma entrambi bellissimi” giustificando così la scelta.

640x360_C_2_video_776036_videoThumbnail

Malgioglio però non la prende bene è deluso dal mancato schieramento di Daniele dalla sua parte “questo significa che appena posso dopo ti voto”. Ma non c’è tempo ora per le recriminazioni, Jeremias deve andare via e malgioglio decide di salutarlo platealmente stampandogli un bacio sulle labbra.
L’uscita del fratello di Beln Rodriguez ha sorpreso non poco il pubblico che sui social giù urlavano al complotto degli autori per preservare il piccolo Rodriguez. La stessa Selvaggia Lucarelli che sta commentando live la puntata del GF non si è risparmiata nei commenti: “In tutto ciò, nel buffo tentativo di favorire i Rodriguez, sono riusciti a farli andare sulle palle anche agli universi sconosciuti”. e a proposito di Jeremias scrive così: “Parpiglia che scomoda Corona dal carcere è meraviglioso. Manca solo Maso che guida l’aereo con lo striscione per Jeremias #GFVIP”

Furbetti del cartellino a Piacenza, ‘sesso con una squillo minorenne nell’auto del Comune’

Le immagini delle telecamere nascoste incastrano i ‘furbetti del cartellino’ del Comune di Piacenza, 50 dipendenti indagati su 631 addetti del Municipio, nell’inchiesta condotta dalla Polizia Municipale e dalla Guardia di Finanza che ha svelato non solo episodi di timbrature multiple e continuative fatte da dipendenti compiacenti per permettere ai colleghi di svignarsela ma addirittura il caso di un lavoratore che avrebbe consumato rapporti sessuali con una prostituta minorenne durante l’orario di lavoro e con l’auto di servizio.

auto_makine1486491695

Sono circa 550 le pagine dell’ordinanza legata all’indagine della Guardia di Finanza e della Polizia municipale. I ‘furbetti del cartellinò andavano in palestra e a fare la spesa. Qualcuno non si presentava neppure in ufficio o invitava un’amica a pranzo facendosi pagare gli straordinari. C’era anche chi effettuava consegne con un camioncino comunale. Dei 50 indagati, 39 hanno l’obbligo di firma, 10 sono a piede libero, mentre, per il dipendente che ha usato l’auto di servizio per consumare rapporti sessuali, sono scattati gli arresti domiciliari con l’accusa di prostituzione minorile e di violenza sessuale.
A disincentivare i 50 dipendenti non è riuscito neanche il decreto Madia che, in altre città d’Italia (tra cui Bologna per il caso all’Istituto regionale dei beni culturali) ha portato al licenziamento dei trasgressori. Ora, oltre al processo penale, i 50 rischiano seriamente il posto di lavoro, una situazione che rischia di esporre a rischio paralisi l’attività dell’ente, come paventato ieri dal sindaco uscente Paolo Dosi. I reati ipotizzati vanno dal falso alla truffa, al peculato.
L’indagine è partita alla fine dell’anno scorso da segnalazioni di cittadini. Sempre a Piacenza, intanto, salgono a quatto gli arresti operati dalla Guardia di finanza in seguito a un’altra indagine, sempre coordinata dalla Procura della Repubblica, volta a far luce su alcuni appalti del Comune di Piacenza. A finire ai domiciliari tre dipendenti comunali addetti al settore Manutenzione e il titolare di un’azienda legata a un appalto.

Sesso, boom della pillola dell’amore: vendute 4.000 compresse al giorno

Ben 1,2 milioni di compresse vendute in Italia nell’ultimo anno, circa 4.000 al giorno: sono i numeri della nuova arrivata fra le pillole ‘dell’amorè, la prima prodotta da un’azienda italiana, Menarini.

image44

PILLOLE ANTI-IMPOTENZA: 1,2 MLN VENDUTE I dati sono stati illustrati in occasione di Best 2015, appena concluso a Firenze, un meeting nato per mettere a confronto gli specialisti della Società italiana di andrologia (Sia), della Società italiana di andrologia e medicina sessuale (Siams) e della Società italiana di urologia (Siu). La sua rapidità d’azione – funziona entro 15 minuti dall’assunzione – ha reso la pillola altrettanto rapida a imporsi nel panorama dei farmaci anti-impotenza. Su un milione e mezzo di italiani in cura per disfunzione erettile (pari alla metà del totale dei pazienti), circa 600.000 temono gli effetti collaterali dei farmaci ‘classicì e non sono soddisfatti perché questi costringono a programmare i rapporti sessuali in anticipo, togliendo spontaneità alla vita sessuale.  La pillola dell’amore italiana, invece, svincola il paziente dalla necessità di pianificare la possibilità di avere rapporti, «Avanafil ha un profilo d’azione adatto a colmare un ‘vuotò nelle attuali terapie della disfunzione erettile – spiega Giorgio Franco, presidente Sia – È sicura e facile da assumere, risulta ben tollerata amche al dosaggio più alto di 200 mg ed è efficace anche in presenza di una disfunzione erettile di grado severo». «Menarini da sempre investe molto nella ricerca ed è alleata del medico della sessualità nella cura delle patologie uro-andrologiche per la capacità di impatto sui bisogni non ancora soddisfatti del paziente», commenta Vincenzo Mirone, segretario generale Siu. «Best è l’occasione per riunire i massimi esperti italiani di andrologia, un’eccellenza riconosciuta e accreditata», aggiunge Emmanuele A. Jannini, presidente Siams.

Una mela al giorno stimola il desiderio sessuale femminile e rende i rapporti più soddisfacenti

coppia-mangia-melaUna mela al giorno leverà anche di torno il medico ma farà anche risvegliare i sensi di molte donne. Uno studio pubblicato su Archives of Gynecology and Obstetrics, il frutto stimolerebbe il desiderio sessuale femminile.
È stato condotto un esperimento in donne di età compresa tra i 18 e i 43 anni e sono state divise in due gruppi: chi mangia una, due mele al giorno e chi in modo più sporadico.
Le donne che mangiano regolaremente mele hanno dimostrato di fare più volte l’amore e di reputarsi più soddisfatte e appagate.
L’uso quotidiano di mele è associato con punteggi più alti in pazienti di sesso femminile sessualmente attivi, perché aumenta la loro lubrificazione e migliore la prestazione sessuale in generale.
Le mele, infatti, contengono floridzina, un fitoestrogeno comune simile al estradiolo, ormone sessuale femminile che svolge un ruolo molto importante nella lubrificazione vaginale.