Rai, Marco Liorni sostituisce Fabrizio Frizzi a L’Eredità, torna la Venier e la Clerici lascia. Le indiscrezioni tv

In vista della definizione dei palinsesti autunnali, tornano puntuali le voci di primavera sulla prossima stagione televisiva. Secondo quanto apprende l’AdnKronos, in casa Rai, in particolare, si preparerebbero una serie di cambiamenti epocali, alcuni dei quali si renderanno necessari per colmare assenze pesanti.

3675466_1209_indiscrezioni_palinsesti_rai_liorni_venier_clerici

L’altra indiscrezione di rilievo riguarda un altro programma storico di Rai1, La prova del cuoco, che Antonella Clerici sarebbe determinata a lasciare perché, come ha detto più volte, vorrebbe svincolarsi dall’impegno quotidiano e dedicarsi di più alla famiglia e a programmi di prime time. Al suo posto, la candidata in pole position sarebbe Elisa Isoardi, che ha già condotto il programma dal 15 dicembre 2008 al 30 maggio 2009, per sostituire Antonella Clerici che era in congedo maternità, e nella stagione 2009-2010.
Un altro colpo grosso che Rai1 avrebbe già in tasca, anticipato nei giorni scorsi da Dagospia, sarebbe il ritorno della ‘regina’ della domenica Mara Venier, dopo una stagione in cui Domenica In, condotta quest’anno da Cristina e Benedetta Parodi, ha sofferto parecchio sotto i colpi della Domenica Live di Barbara D’Urso. La Venier ha già condotto nove edizioni di ‘Domenica In’, affiancata di volta in volta da partner e ospiti fissi diversi: prima dal 1993 al 1997, poi dal 2001 al 2003, dal 2004 al 2006 e nella stagione 2013-2014. Il contenitore domenicale è sicuramente il titolo a cui è maggiormente legata la sua carriera televisiva.

Fabrizio Frizzi, Rita Dalla Chiesa dopo la morte dell’ex marito: “Con Carlotta e Stella ora siamo una famiglia”

“Voglio profondamente bene a Carlotta e Stella. Loro due erano l’amore di Fabrizio”. Sono le parole piene di affetto di Rita Dalla Chiesa che, a poco più di una settimana dalla scomparsa, ha ricordato l’ex marito Fabrizio Frizzi.

Carlotta-Mantovan-Fabrizio-Frizzi-Rita-Dalla-Chiesa

Come riporta il sito Vanity Faire, parlando della moglie di Fabrizio, Carlotta Mantovan e della figlioletta Stella, Rita avrebbe scritto sui social: “Oggi siamo tutti una famiglia”.
Rita e Fabrizio si erano sposati nel 1992, dopo 10 anni d’amore. Il divorzio nel 1998 non li aveva però allontanati. Il loro è un affetto indissolubile.

Fabrizio Frizzi, quella volta che donò il midollo osseo a Valeria Favorito…. salvandole la vita

Una persona buona e generosa. Questo era Fabrizio Frizzi. E la storia di Valeria Favorito, la ragazzina di 11 a cui, nel 2000, il conduttore donò il midollo osseo salvandole la vita, è una di quelle storie che vale la pena raccontare, ancora una volta, per rendere omaggio ad un uomo dal cuore d’oro. “Ero andata a Roma qualche giorno fa per portargli di persona il mio invito di nozze, volevo che lui fosse il mio testimone”, ha rivelato all’Ansa.

C_2_articolo_3130545_upiImagepp

Valeria Favorito aveva 11 anni nel 2000 e aveva urgentemente bisogno di un trapianto di midollo osseo. Era malata di una grave forma di leucemia e la sua vita stava per spegnersi perché non c’era nessun donatore compatibile nella sua famiglia. Nel 1994 Frizzi aveva fatto un prelievo del sangue e si era iscritto nel registro dei donatori di midollo osseo. E adesso era giunto il momento, visto che il suo midollo era compatibile con quello della ragazzina veronese. Frizzi esitò inizialmente, visti i suoi tanti impegni di lavoro, ma poi accettò. A quel tempo Fabrizio stava girando una fiction infatti ed era anche alla conduzione di “Per tutta la vita”, con Romina Power. Quando il conduttore si assentò per il delicato intervento la Power disse: “Fabrizio oggi non c’è perché domenica scorsa ha fatto una cosa molto bella, una cosa importante per qualcuno”.

Per legge il donatore deve restare anonimo e per un po’ così fu, ma dopo anni Valeria è riuscita a trovare il suo “salvatore”. I due si sono prima scritti poi conosciuti, dopo che lei lo ha raggiato a Verona dove stava giocando una “Partita del Cuore”. Fabrizio e Valeria sono così diventati amici, anzi di più… Lui la chiamava “la mia sorellina di sangue”, lei il “mio fratellone”. Qualcosa di molto forte li lega e li legherà per sempre. Anche adesso che ad andarsene per primo è stato lui.

Valeria ha raccontato all’Ansa: “Ero andata a Roma qualche giorno fa per portargli di persona il mio invito di nozze, volevo che lui fosse il mio testimone. Mi disse: se le mie forze me lo consentiranno, oggi sto bene, domani non so”. “Ho perso un fratello – continua tra le lacrime – una persona a cui tenevo tantissimo”. La ragazza racconta di aver saputo che era stato Frizzi il suo donatore sentendoglielo riferire in televisione. “Dopo l’intervento – aggiunge – ci siamo visti un sacco di volte”.