Schick verso la Juve, i tifosi attendono anche la sorella Krystina allo Stadium

La trattativa sembrava quasi conclusa, ma poi c’è stato un rallentamento. Ad ogni modo, nei prossimi giorni il trasferimento di Patrick Schick dalla Sampdoria alla Juventus dovrebbe essere finalmente ufficializzato: si parla di cifre intorno ai 25 milioni di euro per il giocatore e talento ceco dell’anno, esploso a sorpresa in serie A grazie ad una prima stagione decisamente incoraggiante.

2509584_1254_schick_juve_sampdoria_sorella_krystina2 (1)

Massimiliano Allegri, quindi, potrà contare anche sul talento classe ’96 per l’attacco nella prossima stagione. C’è però un motivo extracalcistico che potrebbe far accorrere ancora più tifosi allo Juventus Stadium.
Schick, infatti, ha una sorella di due anni più grande, Krystina, che lo segue e lo supporta a distanza.
La ragazza, infatti, è una top model e lavora a Los Angeles, ma quando può raggiunge il fratello in Italia. Si prevedono grandi affollamenti per la sua partita d’esordio a Torino.

David Guetta e Justin Bieber nel paradiso degli angeli di Victoria’s Secret

La superstar globale Justin Bieber e David Guetta, uno dei dj più ambiti al mondo, insieme per un nuovo singolo per l’estate 2017. L’inedito duo ha intitolato la canzone “2U”, in radio da qualche giorno, e la novità non è tanto nel brano, ma nel video. Nella clip infatti Guetta e Bieber hanno fatto “cantare” la canzone agli Angeli di “Victoria’s Secret”, le modelle divenute famose in tutto il mondo.

C_2_fotogallery_3012774_9_image (1)

La particolarità del brano, un mix riuscitissimo tra musica elettronica, beat urban e la particolarissima voce di Justin Bieber, è che i due non si sono mai incontrati per registrare il brano, come ha detto Guetta: “Justin ha una voce unica e io ho la massima ammirazione per il suo talento ma anche per le sue scelte. Ci conosciamo e ci intendiamo bene…2U è un’incredibile fusione di emozioni, energia con una grande melodia combinata a dei suoni davvero cool”.
David Guetta tornerà in Italia per una unica e imperdibile data prevista per il 28 luglio 2017 a Piazzola sul Brenta (PD), in occasione del Postepay Sound Festival che si terrà all’Anfiteatro Camerini.

Bellucci, icona, ma non del made in Italy

Madrina ma anche attrice di talento, musa di tanti registi e icona di bellezza. Monica Bellucci a Cannes ha centellinato le uscite, ma sono state tutte di grande effetto.

C_2_box_33053_upiFoto1F

Un guardaroba vario, con qualche sorpresa: prima di tutto l’assenza di abiti sotto al ginocchio dalla forma a clessidra e dei tessuti in pizzo di cui la diva deve aver pieno il guardaroba. Poi la scelta dei brand: solo un marchio italiano e manca, per ora, il suo storico partner di moda, Dolce & Gabbana. Altro dettaglio di stile: l’attrice ha rinunciato (per fortuna) alla frangetta che portava negli ultimi tempi.
Monica Bellucci ha esordito con una stilosa tuta Stella McCartney, con scollatura impreziosita da bottone gioiello. Era elegantissima con un sontuoso Dior di velo blu e collier Cartier per la cerimonia d’apertura. Chic con l’abito dorato a sirena Chanel. Forse meno appropriato al suo fisico l’abito lungo con le farfalle di Gucci: unico vestito italiano, per ora, nella sua “valigia” per la Croisette.
Guarda nella gallery di chi sono tutti gli outfit che ha sfoggiato a Cannes 2017: quale le stava meglio?

Roberto Bolle, per il principe della danza la passione con Antonio non è più un segreto

La vita privata per Roberto Bolle è sempre stata un ambito prezioso da custodire. Ma anche per l’étoile della Scala quando la passione prende è difficile tenere tutto segreto. E così il suo rapporto speciale con il noto chirurgo plastico Antonio Spagnolo arriva sulle pagine dei giornali.

C_4_boxPeople_8568_upiFotoApertura“Chi” ha immortalato in una serie di scatti i due a spasso di notte per Milano, tra sorrisi, giri in moto e baci. Due volti noti, per quanto in ambiti decisamente diversi. Bolle non ha bisogno di presentazioni. E’ il ballerino che il mondo ci invidia, étoile della Scala di Milano, principal dancer dell’American Ballet Theatre, il talento scoperto dal grande Rudolf Nureyev. Antonio Spagnolo invece non è solo un chirurgo plastico stimato ma anche un personaggio noto al pubblico televisivo, per la sua partecipazione alla trasmissione “Bella più di prima”, in onda su La5.
Secondo il settimanale diretto da Alfonso Signorini i due si sono conosciuti a un party di un’amica comune non molto tempo fa. La sintonia è stata immediata e da quel momento sono diventati praticamente inseparabili. Una passione di cui si parlava da tempo negli ambienti mondani milanesi, ma che nelle foto di “Chi” sembra trovare una conferma plastica. Conferma che si trova negli sguardi sereni mentre passeggiano, nei sorrisi, e nei baci che si scambiano una volta saliti in moto.

Susan Sarandon si confessa: “Ho amato David Bowie e ancora mi faccio gli spinelli”

imagesSusan Sarandon e David Bowie ebbero un affaire intenso e appassionato negli anni 80, finito perchè lei non voleva avere figli.
Lo rivela l’attrice in una lunga intervista al Daily Beast, in cui racconta anche che a 67 anni fa ancora uso di droghe. Niente di chimico, «solo qualche spinello di marijuana» all’aria aperta. Per la prima volta racconta la storia con il Duca Bianco, incontrato sul set di ‘Miriam si sveglia a mezzanottè del 1983, uomo «straordinario» che «vale la pena idolatrare»La Sarandon dice che in passato ha usato funghi allucinogeni oltre che spinelli.  La protagonista di Thelma e Louise racconta di preferire questo genere di droghe quando si trova all’aria aperta, «nei boschi o sul Grand Canyon». «Così ti ricordi del tuo posto nell’universo e rimetti le cose nella giusta prospettiva. Credo si possano avere esperienza molto profonde». «Non assumerei mai droghe se dovessi occuparmi dei mie figli», precisa, Quanto alla sua movimentata vita sentimentale, l’attrice ricorda il periodo con Bowie come «molto interessante» e lui una «persona di talento, brillante, talentuoso. Un grande».  Nell’intervista Sarandon, che nel suo ultimo film ‘The last of Robin Hood’ interpreta una madre che incoraggia la figlia 15enne ad accettare la corte del 48enne attore Errol Flynn, dice la sua anche sulla vicenda Woody Allen-Mia Farrow. «Credo che lui abbia veramente distrutto la famiglia in un modo orribile e che non ne abbia affrontato le conseguenze. Ha sempre avuto la fama di frequentare ragazze più giovani, dico proprio più giovani».

GF, Sergio Volpini contro il reality: “Attento Mirco, ti rovina la vita”

C_111_video_4822_upiThumbnailA parlare Sergio Volpini, protagonista della prima leggendaria edizione del reality Mediaset: “Il GF- ha dichiarato a “DiPiù” – è una trappola, crea false illusioni. E io posso dirlo perchè ho vissuto tutto sulla mia pelle: il GF mi ha rovinato la vita”.
Il primo impatto dopo la reclusione è stato entusiasmante (“Quando uscii dalla Casa, sentivo di avere il mondo in mano. Ovunque mi girassi c’erano ragazze pronte ad avere una storia con me, i programmi televisivi quasi litigavano per avermi ospite, le strade erano invase da fans. Successo e soldi: un sogno. Pensavo: “Diventerò davvero qualcuno, un conduttore, un attore”. Ma poi, passata l’euforia iniziale, il clima cominciò a farsi diverso”), ma l’atmosfera è cambiata presto: ” La “moda” di “quelli del Grande Fratello” iniziò a passare. Nelle discoteche e per strada, dove fino a quel momento ero sempre stato acclamato, diminuirono i fans e aumentarono i detrattori, i critici, coloro secondo i quali il reality è un programma superficiale popolato da giovani senza talento. Ricordo che una sera, in un locale, un gruppo di ragazzi lanciò un coro contro di me: “Scemo! Scemo!”. E ci rimasi male, ma mi consolai: ”Non posso piacere a tutti, il successo ha anche un rovescio della medaglia”. Del resto, dovevo fare i conti anche con quel soprannome, “ottusangolo”, che mi aveva affibbiato la Gialappa’s Band prendendomi in giro per alcune mie battute nella Casa”. Insomma, dalle stelle alle stalle. Ogni giorno di più c’era chi si divertiva a offendermi nei programmi televisivi. Ma non accadeva solo a me: anche sugli altri concorrenti i miei colleghi, piovevano critiche, insulti”.