Greta Zuccarello, la ballerina italiana che ha stregato Victoria’s Secret

Greta ha gli occhi a forma di sogno. Eccola in un caffè qualsiasi nei dintorni di Union Square, seduta su uno sgabello alto quasi quanto le sue gambe di pantaloncini da calcio blu.
Così, in vetrina, a guardare lo scorrere delle auto e ad immaginare la sua America. È nata a Treviso ed è proprio lì che ha iniziato a studiare danza, in una scuola della sua città, quando era ancora una bambina.

greta

«Avevo 11 anni. Si inizia sempre per gioco quando sei ragazzina. Poi, all’età di 14 anni, ho vinto un concorso alla Opus Ballet di Firenze e mi hanno dato una borsa di studio per intraprendere un percorso di formazione in danza contemporanea. Così, mi sono trasferita lì in collegio ed ho continuato a fare il liceo linguistico».
A Firenze ha continuato a studiare francese, spagnolo e inglese.
E a ballare.
«La sera facevo danza per ore ed ore finché, a 16 anni e mezzo, ho fatto un’audizione a Roma per la Peridance. Subito dopo, un’altra audizione, questa volta per la San Francisco Ballet School: mi hanno presa per la Summer Intensive. Da lì catapultata direttamente a New York»
Ancora un successo, ancora una borsa di studio.
Ed è proprio alla Peridance che balla ora.
«A 17 anni ho preso il visto da studente, ho lavorato sodo per completare il mio percorso di formazione e, non appena diplomata, mi hanno presa. Essere principal dancer di una famosa compagnia newyorkese di danza mi sembrava una sorta di sogno irrealizzabile fino a qualche anno fa. E invece».
Ore ed ore di allenamento ogni singolo giorno. E una valanga di spettacoli, tra cui il famoso “Season” tra le mura del Salvatore Capezio Theater. Ma non solo: Greta ne ha fatti tanti e tanti ancora ne farà.
«Abbiamo il nostro teatro dentro la Peridance e siamo fortunati per questo perché, avendo un nome così importante alle spalle, in tantissimi ci vengono a vedere. Poi, abbiamo ballato a Saint Louis, a Miami e facciamo tour negli States e dappertutto nel mondo: Israele, Corea, anche nella nostra amata Italia. In estate balliamo alla Summer Union Square Dance Festival, al Battery Park Dance Festival e ci esibiamo un po’ ovunque».
Impossibile non chiederle che cosa le piaccia di più di New York.
«Tutto. Semplicemente tutto. New York mi ha ispirata da sempre. Insomma, New York è New York, è il centro di tutto. Mi piace la gente, mi piace questo mix folle di tutte le culture del mondo e poi c’è sempre qualcosa di nuovo da fare, la noia non è ammessa, mai».
Ormai la sua città. La città in cui fa quello che ama.
«A me ha dato tanto», afferma risoluta.
E con i suoi passi, leggeri e forti di passione, Greta ha fatto un salto pazzesco senza neanche rendersene troppo bene conto.
«È successo di colpo, hanno chiamato la scuola per chiedere l’autorizzazione mia e loro a girare dei video. Ho fatto un casting, eravamo più di 500 a partecipare e, come ballerina, hanno scelto solo me. Ah, sto parlando di Victoria’s Secret».
Così, quasi inaspettatamente, si ritrova anche ad essere una delle protagoniste della linea sportiva del marchio che a queste latitudini (e non solo) è già leggenda.
«Uno dei miei video più noti è “Pink Active”, girato con Victoria’s Secret al Brooklyn College; mentre, qualche mese fa, sono andata alle Bahamas 4 giorni per girare uno spot , sempre per Victoria’s Secret, in cui mi esibisco come ballerina nel video Spring Break 2017. Coreografie e natura con indosso i capi sportivi del brand che amo di più in assoluto».
Ma non c’e’ solo la nota linea di abbigliamento femminile nel ricco bagaglio di esperienze di Greta: in un lasso di tempo molto breve, è divenuta infatti la principal dancer per tutti gli spot di Pryma Sonus Faber, una marca di cuffie del settore lusso, rigorosamente Made in Italy, che opera sotto il noto brand Macintosh.
Ma l’Italia è lì, ben salda al centro del suo cuore, assieme alla sua famiglia.
«Però la cosa che mi manca di più è il cibo», e sbotta in un sorriso d’incanto che sa di sincerità.
«La mia famiglia è il mio pilastro. Mi hanno lasciato andar via di casa a 14 anni, spingendomi a fare quello che volevo. Mi sono vicini sempre, li vedo addirittura spesso. E poi ho la fortuna di poter tornare a casa, eventualmente: la loro porta è sempre aperta e questo mi trasmette un gran senso di sicurezza».
Riguardo alla meta, Greta non ha dubbi.
«Voglio fare esattamente quello che sto facendo adesso. Voglio farlo in una dimensione ancora più grande, voglio ballare ogni weekend in tour con le migliori compagnie d’America. Io non credo nel destino, io credo nella fatica, nel sudore della fronte. Alcuni appuntamenti importanti sono già in programma: su tutti il Fare Island Dance Festival, per gli altri, invece…stay tuned!».
Chissà se c’è ancora spazio per l’Italia anche nel suo orizzonte oltre che nel suo cuore.
«L’Italia potrebbe essere perfetta. Tutti i teatri che ci sono rappresentano dei veri e propri gioielli. Trasudano storie e volti, sono stati immaginati per davvero e non, come accade qui in America, tirati su ex novo. Per quanto, ovviamente, se vai al Metropolitan, vieni proiettato in uno spazio bellissimo ed enorme. Noi, però, abbiamo la ricchezza, quella che non esiste in nessun altro luogo al mondo».
C’è un altro però. Ed è colossale.
«In Italia, tuttavia, c’è davvero poco da fare. Non si investe abbastanza nell’arte, quando viceversa potrebbe (dovrebbe!) essere la nostra punta di diamante. Francamente, in questo momento non immagino di tornare. Chissà, magari più in là».
Risponde d’impatto, con la sicurezza tipica dei suoi anni.
E quindi? Il famoso sogno americano esiste ancora?
«Si, certo che esiste. Eccolo, ci siamo tutti un po’ dentro. Io il mio ce l’ho bello e chiaro e mi dò da fare in ogni istante per far sì che si materializzi».
Saluta, sorride e sprizza quell’energia positiva che rappresenta al meglio la magia di questa città. Il miracolo di una ragazza “qualsiasi” che da un angolo altrettanto qualsiasi della nostra Italia si ritrova a calcare lo scenario a stelle e strisce e a volteggiare, tra gli altri, per Victoria’s Secret.
Ed eccola che allunga il passo, di ritorno verso la palestra. Pronta a rituffarsi nel suo mondo di sacrifici e di flash, nella sua New York.
Si volta ancora un istante.
Greta ha gli occhi a forma di sogno. Di sogno americano.

Claudia Romani sexy e generosa nella clip su Instagram

Claudia Romani continua a deliziare i follower su Instagram con foto e video in cui mostra le sue generose forme.

12312314455

La modella aquilana, ormai cittadina adottiva di Miami, ha postato una breve clip in cui pubblicizza una marca di costumi da bagno. Le curve sembrano far esplodere il bikini in rosso, per la gioia dei follower, mentre la diretta interessata pone l’attenzione anche sul piercing all’ombelico, che risalta sulla pelle perennemente abbronzata dal sole della Florida.

Benzema, flirt con la ex di Witsel

C_4_foto_1366475_imageKarim Benzema, attaccante 27enne del Real Madrid, mette a tacere le voci di un suo presunto flirt con Rihanna e ufficializza attraverso foto e video postati sui social la sua relazione con Analicia Chaves, ex fidanzata del centrocampista dello Zenit San Pietroburgo Axel Witsel. In uno dei video pubblicati, il giocatore francese sembra proprio provocare il collega quando, abbracciato alla ragazza, canta la frase di una canzone di Tupac: “Dici di essere un vincente, ma io mi sono ******* tua moglie.

C_4_foto_1366492_image

“Ventiseienne topmodel di Miami, Analicia Chaves, Ana Montana su Instagram, sta facendo impazzire i suoi follower caricando foto e filmati in cui appare nuda, video-selfie e scatti di baci e inequivocabili tête-à-tête con il nuovo fidanzato. Sul profilo creato sul blog ‘Model Mayhem’, Analicia nel 2009 si definiva “felice e sicura di me stessa. I miei principali interessi sono l’alta moda, la lingerie, tutto ciò che è glamour… ma soprattutto catturare l’attenzione della gente!”. E finalmente ci sta riuscendo, la relazione con Karim Benzema l’ha fatta infatti schizzare tra i trend topic di Twitter in Francia.

Laura Pausini, stella a Miami con il premio Lo Nuestro alla carriera

Laura Pausini ha ritirato a Miami il premio Lo Nuestro alla carriera, riconoscimento internazionale che ogni anno viene assegnato ai più importanti esponenti della musica latina. Laura si era guadagnata anche altre 3 nomination: Pop-Album, Pop-Artista Donna e Tropical-Colaboriacion per “Se fuè”. “Dedico il premio a mio babbo.

C_4_foto_1293024_image

Devo tutto a lui, ai suoi consigli – ha commentato lei -, ai suoi insegnamenti, amante della musica e non del successo”.”Io volevo essere come lui, una cantante di piano bar (possibilmente in Romagna cosi’ la notte potevo tornare a dormire a casa). E non importa davvero se invece che in un ristorante oggi io posso viaggiare per il mondo. Quello che importa davvero è che io ho realizzato il mio sogno: io sono una cantante”, ha dichiarato sui social la cantante.
L’artista romagnola si era già aggiudicata un Lo Nuestro nel 1995, a soli 2 anni dalla vittoria al Festival di Sanremo, come Miglior artista pop emergente, ricevendo poi altre due statuette, nel 2006 e nel 2010 sempre come Artista Femminile Pop dell’anno.
Prima di arrivare a Miami, Laura si è esibita per la prima volta nella carriera in Australia a Melbourne e a Sydney e in Russia a Mosca, davanti a migliaia di fan che hanno cantato con lei i suoi più grandi successi.

Padma Lakshmi, bikini rosso hot sotto al sole di Miami

20150209_90270_99_532403_000007hDai libri di cucina al bikini hot.La bella Padma Lakshmi è stata sorpresa mentre trascorre il tempo sotto al sole della Florida. L’ex modella e ora autrice di libri di cucina, ha catturato l’attenzione dei paparazzi passeggiando a Miami, località balneare super vip, in un sexy bikini rosso…

Stefano Bettarini, coccole dall’estetista

Il cagnolino accovacciato sul braccio, il telefonino in mano e i piedi tra le mani dell’estetista. Stefano Bettarini si prende molta cura del suo corpo e a Miami si lascia coccolare in un salone di bellezza.

C_4_articolo_2091748__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

A circa un anno dall’annuncio delle nozze con la fidanzata Ylenia Iacono, l’ex calciatore ed ex di Simona Ventura posta sul suo profilo le immagini del suo relax Oltreoceano. In accappatoio bianco tra le candele in una Spa oppure seduto comodamente sulla poltrona del salone di bellezza, Bettarini ha trovato il modo di passare il tempo e di godersi la vita. Lavora come immobiliarista, ma spesso si concede massaggi e sedute di benessere in oasi paradisiache. Fisico sempre perfetto e super allenato e abbronzatura eccezionale grazie alle sedute di tintarella davanti all’Oceano, Stefano posta immagini da copertina che lo ritraggono in grande spolvero.

Laura Cremaschi a Miami: il costume è intero ma i dettagli sono alla luce del sole

Sotto il sole di Miami Laura Cremaschi splende con le sue forme appena contenute nel suo costume intero. Il primo che sfoggia in questa lunga vacanza Oltreoceano. Ma lo spettacolo resta comunque meritevole: lato B scoperto e seno incontenibile balzano all’occhio proprio come quando indossa un bikini striminzito.

C_4_foto_1270905_image

La fidanzata di Andrea Perone vuole solo stupire… e non coprire. In trasferta a Miami per le vacanze invernali, è Laura la regina delle spiagge con la sua provocante sensualità. Audace con i suoi costumini e in pose intriganti sta conquistando non solo i flash in Florida, ma anche numerosi fan sul social.

C_4_foto_1270907_image

Sempre pronta a sfoggiare le sue curve hot con quel pizzico di malizia che non guasta, questa volta colpisce con un costume intero. A pancia coperta non rinuncia a sottolineare quelle forme che le hanno portato tanta fortuna e che le stanno regalando sempre più popolarità. Il sedere, tondo e sodo, coperto da un filo di tessuto pare disegnato con il compasso, così come il suo décolleté, che sembra possa sgusciare fuori da un momento all’altro. Il fidanzato, la segue e la osserva, lei si lascia ammirare e fotografare come una vera dea.

Paola Perego, lato B in primo piano a Miami

C_4_foto_1241054_imageVacanza a Miami per la coppia Lucio Presta-Paola Perego. Tra bagni in mare, cene romantiche, tramonti, tintarella e passeggiate lungo la spiaggia, marito e moglie si sono coccolati lontani dall’Italia. La conduttrice, 48 anni e un fisico invidiabile, ha “sfilato” in costume mostrando curve perfette al posto giusto e ventre ultra piatto.

C_4_articolo_2079027__ImageGallery__imageGalleryItem_25_image

Anche in vacanza cucina sana e tanto sport…Solo a settembre la Perego aveva dichiarato di essersi ridotta il seno e di aver perso 15 chili: “Ho scoperto di avere un problema alla ghiandola ipotiroidea. L’ho curato subito. E ho combattuto un’altra battaglia, quella contro la pigrizia. Ogni giorno punto la sveglia alle 7.30 e un’ora dopo sono in palestra. Corsa, camminata sul tapis roulant, pesi”.
E ora a Miami sfoggia una silhouette da ragazzina. Le immagini del Settimanale Nuovo e gli scatti del marito postati su Instagram non lasciano dubbi: con un bikini che copre appena le natiche “scopriamo” un lato B ben tornito, gambe lunghe e affusolate e un décolleté di tutto rispetto. Prova costume invernale superata a pieni voti.

Il bacio tra Rita Rusic e Maria Grazia Cucinotta: ma è la campagna per la cura del diabete di tipo 1

20141021_rusic-cucinotta.jpg.pagespeed.ce.H2zZeoNz-zUn bacio per un’iniziativa benefica. La produttrice cinematografica Rita Rusic e l’attrice siciliana Maria Grazia Cucinotta, in Florida come madrina del Cinema Italy Miami, hanno aderito alla campagna ‘Kiss to Cure’, Un Bacio per la Cura per sostenere la ricerca per il diabete di tipo 1.
Insieme, sulla terrazza di un famoso hotel di ocean drive, hanno posato per il fotografo Livio Mancinelli in una serie di scatti, dove con allegria e ironia si scambiano baci. L’ iniziativa è promossa dal professor Camillo Ricordi, direttore del Diabetes Research Institute della University of Miami e Presidente della The Cure Alliance, un’ associazione internazionale non-profit di scienziati, medici, chirurghi, esponenti dei media, dell’entertainment, pazienti e persone che condividono l’obiettivo per lo sviluppo di cure per debellare le più gravi patologie che affliggono l’umanità.  DATI Oggi 382 milioni di persone hanno il diabete ed entro il 2035 saranno 592 milioni, praticamente ogni 6 secondi una persona muore di questa malattia. Nel 2013 sono morte 5,1 milioni di persone di diabete, più di 79.000 bambini hanno sviluppato il diabete di tipo 1, e più di 21 milioni di neonati hanno subito le conseguenze del diabete della madre durante la gravidanza. Per saperne di più sul Kiss 2 Cure challenge e per fare donazioni visitate la pagina Facebook di The Cure Alliance.

Nuova fiamma per il giallorosso Iturbe: è la bellissima Karina Jelinek

20140318_65253_99-384060-000016hLei ha dichiarato spesso di preferire i surfisti, ma, alla fine, si è dovuta “accontentare” di un calciatore. E che calciatore: parliamo di Juan Manuel Iturbe, nuova stella della Roma, fresco di primo in gol giallorosso in Champions League. Lei, quella che in teoria preferirebbe i surfisti, è Karina Jelinek, showgirl argentina dalle curve mozzafiato che, tanto per parlare di coerenza, prima del calciatore Iturbe, ha avuto una storia con il tennista Juan Martin Del Potro. Alla faccia dei surfisti. La notizia rimbalza dai siti argentini, tutti concordi nel parlare di piccanti conversazioni su Whatsapp tra i due, culminate con un appuntamento pendente a Miami, che andrà in porto non appena gli impegni calcistici dell’attaccante di Garcia lo consentiranno. Intanto è già scattata – con successo – la caccia ai commenti di Iturbe sulle pagine twitter e Instagram di Karina. Nome significativo ma, nella circostanza, riduttivo…