“Sono stata a letto con un altro”, 17enne invia per sbaglio sms al fidanzato e si uccide per il senso di colpa

Sbaglia il destinatario di un messaggio ma le conseguenze sono decisamente tragiche. La studentessa 17enne Charlotte Guy stava parlando con una sua amica via chat su Snapchat, quando ha inviato un messaggio al suo fidanzato Jack Hurst.

sui1-910480

Il problema è che nel messaggio la ragazza confessava alla sua amica di aver tradito Jack che quindi ha scoperto tutto. Subito dopo il terribile errore, ha scritto un secondo messaggio al fidanzato salutandolo per sempre e chiedendogli scusa per quello che aveva fatto. Non ricevendo nessuna risposta ha inviato un ultimo messaggio in cui diceva: «Ti amo, sapere che mi odi è già sufficiente», poi si sono perse le sue tracce.
Secondo quanto riporta il Mirror, Charlotte avrebbe quindi assunto cocaina e alcol e poi si sarebbe tolta la vita. L’adolescente è stata trovata rovata impiccata vicino al St John Rigby College di Wigan, nel Regno Unito. A lanciare l’allarme è stato proprio il fidanzato, insospettitosi per la natura dei messaggi e il lungo silenzio.
Secondo le indagini condotte e la testimonianza del ragazzo sembra che Charlotte fosse angosciata dall’idea di dover andare al College: era preoccupata per la sua nuova vita e aveva molte ansie comuni e comprensibili. Questo, si è ipotizzato, potrebbe averla spinta a fare uso di droghe, e lo stato di alterazione mentale sarebbe stata la causa che l’ha poi portata a compiere il folle gesto.

Mamma vende la verginità della figlia di 13 anni a un ricco uomo d’affari: le immagini

Ha confessato di aver voluto vendere la verginità della figlia di 13 anni a un uomo facoltoso.
Irina Gladkikh, 35 anni, agente immobiliare, è stata arrestata dalla polizia insieme a una sua amica, a seguito di un’operazione che ha portato alla luce il suo diabolico piano.

Mamma vende verginita figlia 13 anni ricco uomo foto Irina Gladkikh video 19 gennaio 2018_19211752

Le due donne erano andate a Mosca per presentare la ragazzina al ricco imprenditore che avrebbe abusato di lei in cambio di una grossa somma di denaro. Irina ha confessto tutto in un video, raccontando cosa è successo quel giorno. In realtà quella in cui è caduta la donna era una trappola della polizia: gli agenti hanno lanciato un amo per vedere chi rispondesse ed eventualmente arrestarlo, è così è successo ad Irina.
La mamma ha consegnato la figlia all’uomo e preso il denaro per lasciarla sola in albergo. Gli agenti si sono presi cura della 13enne e hanno rintracciato e arrestato la donna. Dalle indagini è emerso, come riporta il Daily Mail, che oltre al lavoro di agente immobiliare, la donna si prostituisse insieme alla sua amica per avere maggiori entrate.

Nipote di 23 anni sposa la prozia 91enne che muore dopo 2 giorni, ora è lotta per l’eredità

Sposa a 23 anni la prozia di 91 anni che muore dopo due giorni, ora è battaglia legale per l’eredità. Mauricio Ossola è un praticante avvocato che vive in Argentina che nel 2015 ha sposato la sua prozia Yolanda Torres, molto più anziana di lui. La donna è morta dopo soli 2 giorni dalle nozze mentre erano in luna di miele ma subito dopo è scoppiata una lotta legale tra lui e le autorità.

MAIN-Mauricio-Ossola (1)

Dopo il decesso il 23enne ha fatto richiesta per ricevere la pensione della moglie ma gli è stata respinta, come riporta il Mirror. Sembra, infatti, che gli uffici abbiano fatto delle indagini da cui è emerso che nemmeno i vicini di casa sapevano delle nozze e hanno deciso di sospendere temporaneamente la pratica. Yolanda al momento del matrimonio era perfettamente lucida, nonostante l’età. Il 23enne ha raccontato che i due si erano innamorati dopo che lui era andato dalla lontana parente per poter studiare all’università.
Il matrimonio sarebbe stato l’ultimo desiderio della prozia, così il ragazzo ha deciso di aiutarla. Di fronte al rifiuto delle autorità però il giovane ha deciso di non cedere e ha annunciato che porterà avanti la sua battaglia legale per avere quello che gli spetta secondo la legge.

Hilary Duff, posta scatto dalle vacanze e i ladri le svaligiano la casa

Le foto delle vacanze? Meglio condividerle dopo essere tornati! Hilary Duff ne sa qualcosa. La bella attrice (“Younger” e “Lizzie McGuire“ per citare alcune serie tv di cui è stata ed è protagonista) e cantante ha postato qualche giorno fa uno scatto, che la ritraeva in costume mentre si tuffava in un lago e la scritta “Canada”.

C_2_articolo_3085793_upiFoto1F (1)

I ladri non hanno perso tempo e, sapendola assente, sono andati a far visita al suo appartamento di Beverly Hills a Los Angeles rubandole gioielli per centinaia di migliaia di dollari, stando a quanto riferisce il suo portavoce.
La Duff si troverebbe ancora in vacanza con il figlio di 5 anni, come confermato dal suo entourage, ma, stando al portavoce farà presto ritorno per coordinarsi con il suo team di sicurezza, che è già al lavoro con le autorità di Beverly Hills per le indagini sul furto.
I ladri sarebbero entrati scassinando una porta esterna, nonostante l’impianto di allarme sia entrato in funzione.
Molte le star che hanno subito lo stesso trattamento “privilegiato” da parte di ladri, entrati in azione proprio durante il loro periodo di vacanze e in seguito a alla loro pubblicazione sui social di scatti, che confermavano la loro assenza.
SI va da Nicki Minaj a Scott Disick e Ronda Rousey, ma anche Alanis Morissette, Drake, e Emmy Rossum. Meglio tenersi per sè insomma, la prossima volta, informazioni sui propri spostamenti vacanzieri!