Flavia Pennetta donna dell’anno, con amore

La “donna dell’anno” è anche quella col look più originale.
Splendida in un corpetto nero di paillettes con ampia gonna in organza di seta con stampate parole d’amore, di Atelier Emé, anche se non era il suo matrimonio (si sposerà nel 2016 con il giovane e bel tennista Fabio Fognini), per Flavia Pennetta è stato comunque uno dei “giorni più importanti” della sua vita.

Flavia-Pennetta-donna-dellanno-2015-Gazzetta-Sports-Award-corpetto-gonna-Atelier-Emé-4

Perché La Gazzetta dello Sport l’ha voluta premiare durante i Gazzetta Awards come “atleta donna dell’anno”.
La vincitrice dell’Us Open, omaggiata con un anello di Damiani consegnatole da Marco Mengoni, prima ha ringraziato perché “lusingata e onorata”, e una volta scesa dal palco, a chi le faceva i complimenti sul look, ha confessato: “Mi piace sentirmi donna e indossare abiti eleganti”.
Teresa Mannino, luccicante in Tom Ford e Giorgio Pasotti, presentatori della serata al Metropol di Milano, hanno chiamato sul palco anche Roberta Vinci (premio “exploit dell’anno” grazie alla sua vittoria su Serena Williams), che con la Pennetta a New York ha dato vita alla sfida di tennis che è già leggenda. Le due rivali sono in realtà ottime amiche.
Tra i premiati anche il ct della Nazionale Antonio Conte, Gregorio Paltrinieri, Fabio Aru, Alex Zanardi. Dulcis in fundo la pallavolista Valentina Diouf si è aggiudicata il premio “gentleman”, Martina Caironi il premio dedicato agli atleti paralimpici.