Arrestata per un servizio fotografico: l’incredibile caso di una sexy modella di abiti da sposa

Una fotomodella 23enne e indossatrice di abiti da sposa è stata arrestata e ora rischia tre anni di carcere per un servizio fotografico insieme a tutti i committenti e alla troupe che aveva deciso di organizzarlo. È quanto accaduto in Russia, nella città di Kazan, nella repubblica del Tatarstan.

as-comp-model-russian

La giovane Ksenia Kalugina, recentemente sposata, aveva posato all’interno di una chiesa diroccata con un abito decisamente trasparente che metteva in mostra le sue grazie. La cosa non è andata giù ad alcuni esponenti della chiesa ortodossa, che hanno deciso di denunciare la giovane: «È vietato per le donne entrare nelle chiese con il velo, figuriamoci se con quegli abiti». Gli organizzatori del servizio fotografico hanno provato a discolparsi così: «Pensavamo che la chiesa fosse abbandonata e sconsacrata, visto che rimangono solo alcune rovine». I rappresentanti del clero, però, sostengono che in quella chiesa di tanto in tanto viene ancora officiata messa.
Come riporta il Mirror, Ksenia e la troupe sono ora accusati di aver violato l’articolo 148 del codice penale russo (violazione della libertà e del rispetto di culto) e la recente legge, varata da Putin, contro le proteste di massa. Nel 2012, infatti, il presidente russo decise di mettere al bando le proteste contro il suo regime da parte delle Pussy Riot, allo scopo di reprimere anche possibili tentativi di emulazione.

Zlatan Ibrahimovic andrà a vivere in ex chiesa

Zlatan Ibrahimovi andrà presto a vivere in una ex chiesa nel centro di Stoccolma. L’attaccante svedese del Psg, con il pallino per gli investimenti immobiliari (pare abbia acquistato almeno otto proprietà in giro per l’Europa) avrebbe rilevato l’edificio religioso per 11,8 milioni di euro, secondo quanto riporta la rivista ‘Fastighetsvärlden’.

C_4_foto_1407414_image

La chiesa in realtà era stata già acquistata nel 2012 dalla holding della madre di Ibra… Tutto in famiglia.
L’ex chiesa, che risale al 1896-1900 ed è stata già più volte ristrutturata ad uso residenziale, è composta di 4 piani per circa 900 metri quadrati. Nel progetto della nuova ristrutturazione voluta da Ibrahimovic ci saranno anche un ampio garage e un ufficio al piano terra con doppie scale al secondo e terzo piano, mentre al quarto ci dovranno essere cinque stanze da letto e sul tetto una grossa terrazza. Insomma una vera reggia, che Zlatan si è intestato assicurandosi la proprietà che fu di sua madre Jurka Gravic e della holding da lei presieduta la società Pestolla. Attualmente il bomber svedese, il quarto giocatore più pagato al mondo, abita a Parigi, in una casa da 600 metri quadrati non lontano da Place de l’Etoile, suddivisa in tre appartamenti con 9 bagni e altrettante camere da letto oltre a un parcheggio sotterraneo che può ospitare 5 auto. Affitto mensile? 30 mila euro.