Fabrizio Frizzi, Rita Dalla Chiesa dopo la morte dell’ex marito: “Con Carlotta e Stella ora siamo una famiglia”

“Voglio profondamente bene a Carlotta e Stella. Loro due erano l’amore di Fabrizio”. Sono le parole piene di affetto di Rita Dalla Chiesa che, a poco più di una settimana dalla scomparsa, ha ricordato l’ex marito Fabrizio Frizzi.

Carlotta-Mantovan-Fabrizio-Frizzi-Rita-Dalla-Chiesa

Come riporta il sito Vanity Faire, parlando della moglie di Fabrizio, Carlotta Mantovan e della figlioletta Stella, Rita avrebbe scritto sui social: “Oggi siamo tutti una famiglia”.
Rita e Fabrizio si erano sposati nel 1992, dopo 10 anni d’amore. Il divorzio nel 1998 non li aveva però allontanati. Il loro è un affetto indissolubile.

Elisabetta Canalis piange la morte del suo cagnolino

Elisabetta Canalis piange la morte di uno dei suoi tre cagnolini. Il primo dei pincher della ex velina, Piero, se n’è andato ed Eli scrive un post di saluto pubblicando la foto che lo ritrae appoggiato al suo pancione qualche tempo fa quando la Canalis era in dolce attesa di Skyler Eva. “Buon viaggio piccolo guerriero, mamma non smetterà di pensare a te” ha scritto.

C_2_articolo_3106159_upiImagepp

“Ti amo e ti ho sempre amato angelo mio. Un giorno ci ritroveremo e prego Dio di darti l’amore che io ho per te. Ti cercherò in ogni segno, in ogni ombra, in ogni ricordo, ti troverò nell’aria, nel sonno e nei posti che ho vissuto con te. Ti amo da morire a ti porto nel mio cuore fino all’ultimo giorno di questa vita” è il dolce saluto della Canalis al suo cagnolino.

Julia Viellehner, la star del triathlon lotta ancora per la vita. “Condizioni disperate”

È ricoverata in condizioni disperate all’ospedale Bufalini di Cesena Julia Viellehner, 31 anni, triatleta tedesca, rimasta vittima di un incidente stradale in allenamento al Passo delle Forche, nel forlivese, il 15 maggio. Era stata agganciata da un camion e trascinata sull’asfalto mentre si stava allenando in bicicletta con il compagno ed un amico.
È ricoverata in condizioni disperate all’ospedale Bufalini di Cesena Julia Viellehner, 31 anni, triatleta tedesca, rimasta vittima di un incidente stradale in allenamento al Passo delle Forche, nel forlivese, il 15 maggio.

viellehner01

Era stata agganciata da un camion e trascinata sull’asfalto mentre si stava allenando in bicicletta con il compagno ed un amico.
Nei giorni scorsi i medici del Bufalini le avevano amputato entrambe le gambe. Viellehener era in Romagna per prepararsi alla stagione. Il giorno prima dell’incidente aveva partecipare a Cervia (Ravenna) ad un Triathlon sprint piazzandosi seconda. In programma aveva anche la partecipazione alla Nove Colli di ciclismo – classica delle gran fondo che si corre con partenza e arrivo a Cesenatico – disputata ieri.
Ad annunciarne la morte, sulla sua pagina Facebook, l’allenatore Tom Stecher: «gli ultimi giorni sono stati lunghi e duri, Julia ha lottato fino alla fine. Ora ha raggiunto il traguardo e ci aspetta lì», aveva scritto, prima di venire smentito dai medici che affermano invece come Julia sia sì in condizioni disperate, ma ancora viva. Al «Bufalini» di Cesena era ricoverato da giorni in gravissime condizioni anche il pilota di Superbike Nicky Hayden, morto nel pomeriggio di oggi.