«Belen Rodriguez? E’ un viado»: Nina Moric a processo il 3 luglio, rischia fino a sei anni

Nina Moric e Belen Rodriguez, entrambe ex di Fabrizio Corona, saranno una contro l’altra in Tribunale a Milano il prossimo 3 luglio nel processo a carico della modella croata accusata di diffamazione aggravata da un «fatto determinato»: il 3 settembre del 2015 in un’intervista su Radio24 aveva definto “viado” la showgirl argentina.

kika4399078_Belen-Rodriguez-Nina-Moric-696x499

Il giudice della decima sezione penale ha stabilito che nella prossima udienza verranno sentiti i testi del pm e del difensore, l’imputata Moric e la parte civile Belen Rodriguez, assistita dall’avvocato Andrea Righi. Nel settembre di tre anni fa, nel corso della trasmissione La Zanzara, il conduttore Giuseppe Cruciani aveva portato la 41enne a parlare della soubrette nata a Buenos Aires, con cui l’ex marito ed ex ‘re dei paparazzì aveva avuto una relazione. E Moric, dopo averla apostrofata con epiteti del tenore di «strega cattiva» e «viado», l’aveva infine accusata anche di girare nuda per casa davanti al bambino nato dalla sua relazione con l’ex agente fotografico. «Non è una bella persona come tutti credono – disse Moric – Quando si trattava di mio figlio girava per casa nuda. Mio figlio ha avuto gli incubi quando aveva 5 anni, lei mi minacciava di morte».

L’ex modella croata rischia ora una pena da uno a sei anni. Nel luglio scorso, infatti, il giudice Maria Pia Bianchi aveva accolto l’istanza della Procura che aveva chiesto che a Moric venisse contestata anche l’aggravante di aver attribuito «un fatto determinato» nella presunta diffamazione. Il giudice quindi ha ritrasmesso gli atti al pm Francesco Cajani per la riqualificazione del reato. E l’1 febbraio scorso il gup Teresa de Pascale ha rinviato a giudizio Moric.

Valentina Nappi: ‘Andare con Salvini? Neanche morta. Sono cornuta, ma fiera’

«Matteo Salvini fomenta l’odio tra gli italiani, sono gli immigrati a stare male, non noi. Andare a letto con lui? Neanche morta, piuttosto mi faccio tagliare il clitoride. Non mi piace utilizzare politicamente la f**a, ma in questo caso sì». Una Valentina Nappi decisamente senza peli sulla lingua, intervistata da La Zanzara su Radio24. La pornostar italiana, infatti, ha spiegato: «Prima di andare con Salvini, mi farei infibulare o me la farei cucire. E poi io sono per l’africanizzazione dell’Italia».

nappi-salvini

La pornodiva, che attualmente si trova per lavoro negli Stati Uniti, ha confessato di avere molta nostalgia per l’Italia. In particolare, per un aspetto: «Gli americani si lavano poco, a me piace leccare tutte le parti del corpo ma in certi casi è impossibile. Diciamo che mi accontento di chi ha un odore accettabile, dal momento che ho incontrato attori che non si lavavano anche da tre giorni».
Quando le viene chiesto della sua vita sentimentale, la pornostar-filosofa non esita a definirsi una “cornuta”: «Sì, lo sono e ne sono orgogliosa. Io vivo negli Stati Uniti, il mio fidanzato sta in Italia e siamo una coppia aperta da otto anni. In fondo, è bello avere un partner curioso, creativo a letto e sessualmente attivo. Quando ci siamo conosciuti, stavo debuttando nel mondo del porno, diciamo che mi ha già conosciuto t***a ma prima di lui avevo avuto al massimo dieci uomini. Essere cornuti è bello, da tempo dico che dovremmo organizzare in Italia un ‘Cornuti Pride’».
La carriera di Valentina Nappi, dopo gli esordi in Italia, sta conoscendo un periodo molto fortunato Oltreoceano. La pornostar, 27 anni, originaria di Scafati (Napoli), in questi ultimi anni ha lavorato per le più note case di produzione di lungometraggi hard, da Brazzers a Naughty America.
Quando le chiedono chi apprezza nel mondo del porno di oggi, Valentina Nappi sorprende tutti e cita un attore spagnolo noto con il nome d’arte di El Pony de Bilbao. La pornodiva spiega così il perché di quello strano nome: «Lui è basso, grasso e ce l’ha piccolo, si tratta di un chiaro riferimento in antitesi ai cosiddetti ‘stalloni’. Lo trovo fortissimo, non vedo l’ora di andare a Barcellona e incontrarlo».
«El Pony de Bilbao è il mio nuovo eroe, mi ricorda un po’ i ragazzi che mi piacevano durante l’adolescenza, avevo proprio il feticcio dei ragazzi grassi e non bellissimi» – aggiunge ancora la Nappi – «Una volta dimenticavo solo quelli che scopavano male, ora dimentico tutti».

Alba Parietti contro Barbara D’Urso: “È un tritacarne, se ne frega di Corona”

Parole dure quelle che Alba Parietti ha pronunciato durante un’intervista a La Zanzara, su Radio24. La showgirl torinese ha attaccato Barbara D’Urso, in merito alla vicenda dell’ex fotografo dei vip, Fabrizio Corona.  “Barbara D’Urso è un tritacarne, fa uno spettacolo e deve fare ascolti – ha ammesso la Parietti -. È una cinica e brava signora della tv che porta a casa risultati ottimi con quattro soldi. Alla D’Urso non importa nulla di Corona. Chi fa la tv non ha più sentimenti, è cinico, come chi fa la radio.

20150129_c4_foto-alba-parietti.jpgSe c’è un modo per fare irritare i giudici e per far sì che prenda il massimo della pena è quello che stanno facendo i fan di Corona. Con tutti i casini che ci sono in Italia o gli sbagli giudiziari seri e gravi, gli fanno solo un danno. Se io sono un giudice e sono già incazzato perché quello ha le belle macchine, è fidanzato con Belen e va in giro a fare lo stronzo, se poi mi fai trovare i fan, quelli si irritano, il coltello dalla parte del manico lo hanno loro, la legge la applicano come cazzo gli pare. A me Corona fa pena, quello che stanno facendo è tutto un danno. Per Corona non manifesteresti mai, se devo manifestare vado con gli operai dell’Ilva, con chi si è fatto un culo così e ha perso il lavoro. La grazia poi si chiede per altre cose. Se volete fargli diminuire la pena ditegli di comportarsi bene in carcere e che si sappia. Tutti in carcere stanno male. Non conosco nessuno che sta bene in carcere, nemmeno quelli che ci lavorano. Uno dei lavori più duri in assoluto. Fa malissimo ad andare in tv, è andata una volta e adesso basta. Con la tv bisogna sapersi difendere, più si va in tv più diventa tutto una pagliacciata”, ha concluso la Parietti.

Barbara D’Urso svela il suo chachet: “Guadagno pochissimo, meno di 500mila euro all’anno”

gur_6655

“Guadagno pochissimo, esattamente circa dieci volte meno di quanto vi possiate immaginare. Mezzo milione, dici? No, meno, molto meno. Più tutte le tasse che pago regolarmente e di cui vado orgogliosissima, insomma…fate un po’ i conti.”. Lo ha affermato Barbara D’Urso durante un’intervista concessa a La Zanzara.  La showgirl, divenuta uno dei volti leader di Mediaset, ha risposte alle domande relative al suo cachet, negando di guadagnare cifre folli. Oltretutto ha puntualizzato con fermezza la sua applicazione scrupolosa al dovere di cittadina nei confronti del Fisco. “Ogni tanto Equitalia mi fa i controlli come a tutti – spiega la D’Urso – e trovano sempre tutto in ordine, si complimentano per la mia affidabilità”.  Poi risponde con ironia alla polemica con il rapper e giudice di ‘X Factor’ Fedez, che aveva dichiarato che non avrebbe mai partecipato ad una sua trasmissione. “Sì, anche io non andrei mai in vacanza con Brad Pitt – scherza la conduttrice televisiva – peccato che non me l’ha chiesto! Non voglio commentare oltre, però. Queste cose nascono perché uno spera nella risposta per finire sui giornali. Comunque guarda, me ne farò una ragione – conclude – Quando mi verrà in mente di invitarlo, mi ricorderò che non vuole venire”.