Bianca Balti nuda e le foto ‘rubate’: assolto l’ex marito fotografo

Si chiude il processo al fotografo ed ex marito della modella Bianca Balti, Christian Lucidi, finito sul banco degli imputati a Roma per la diffusione di foto dell’ex moglie nuda: Lucidi è stato assolto con formula piena, perché il fatto non sussiste.

bianca-balti-210

La decisione è stata presa dal giudice monocratico della prima sezione penale di piazzale Clodio.
Le immagini, destinate a rimanere un “ricordo personale”, come disse in tribunale la super modella nel novembre 2017, erano in tutto una decina, tra cui ce ne erano due in cui Balti appare nuda. Gli scatti ‘hot’ erano stati poi ripubblicati su un sito web non riconducibile però al fotografo. La coppia era stata sposata dal 2006 al 2010.
La modella inizialmente aveva denunciato l’ex marito ma poi aveva ritirato la denuncia; il processo però nel frattempo era andato avanti autonomamente per violazione della privacy. La modella – chiamata a testimoniare in aula nel 2017 – disse di non aver ricevuto danni dalla vicenda.

Fabio Fulco sui casi di molestie sessuali in Italia: “Non credo a chi denuncia per moda”

Durante la Vita in Diretta si affronta il tema del “NO” e in modo in particolare quello che ha cambiato la vita di qualcuno. Durante il dibattito nel salotto viene mandato in onda un servizio, con l’intervista ad alcuni attori a cui è stato chiesto se si sono trovati di fronte a proposte indecenti.

fabio_fulco_3_mg_9099_950x684 (1)

Rifacendosi allo scandalo delle attrici italiane che hanno denunciato le molestie subite in ambito professionale viene chiesto a Fabio Fulco se ha mai subito molestie o proposte indecenti: «Non credo alle persone che per moda denunciano, che però si sono trovate a casa di qualcuno o in stanza di qualcun altro», spiega in controtendenza a quanto affermato da molte donne del mondo dello spettacolo. Fulco poi prosegue: «I provini si fanno nei luoghi opportuni, tramite il tuo agente. Poi può nascere una simpatina e un avance, ma è un altro discorso e se avviene in questi casi è giusto denunciare».

L’attore quindi sostiene, tra le righe, di non credere a molte sue colleghe che dopo mesi hanno denunciato casi di molestie sessuali e questo riaccende la polemica non solo sulle avances, ma anche sulla mancata solidarietà denunciata da queste donne da parte degli uomini.

Domenica Live, Allegra Cole una “indecenza inqualificabile in tv”. E scatta la denuncia

A Domenica Live, Barbara D’Urso ospita Allegra Cole, una 47-enne americana che si è rifatta il seno fino a raggiungere la taglia 15. Subito scattano le proteste. Si tratta di immagini troppo scandalose per la fascia protetta? Immediata la denuncia da parte del Moige. Verranno prese misure nei confronti del programma di Barbara D’Urso? Ecco cosa è successo.

allegra-cole-barbara-d-urso-domenica-live

A fare scalpore è stato l’intervento di Allegra Cole nella puntata di domenica 14 gennaio. Niente paura se il nome vi è nuovo: si tratta di una 47-enne americana che si è rifatta il seno fino ad arrivare alla taglia numero 15.
47-enne con seno taglia 15 a Domenica Live: scattano le polemiche
La donna è madre di ben otto figli e, per raggiungere quelle misure, ha impiegato tre operazioni chirurgiche per un costo di circa 75mila dollari.

“Volevo un seno gigantesco per mio marito e l’ho avuto – ha dichiarato nel salotto domenicale di Barbara D’Urso – non è di silicone ma all’interno c’è una soluzione fisiologica, un espansore messo in sede sottomuscolare che si inietta periodicamente”.

Barbara D’Urso ospita una 47-enne con seno taglia 15 a Domenica Live. Arriva la denuncia del MOIGE
L’ospitata della super-maggiorata, come prevedibile, ha subito causato una forte ondata di proteste ed indignazione. Tra le tante, è arrivata anche quella del MOIGE, l’associazione in tutela dei più piccoli.

La responsabile dell’Osservatorio, Elisabetta Scala, non usa mezzi termini: “il programma – dice – è inaccettabile e diseducativo con contenuti che offendono la dignità di tutti i telespettatori. La trasmissione dell’intervista a Allegra Cole viola i principi di decenza televisiva”.

Ma, a quanto pare, l’indignazione va oltre le parole: “Abbiamo presentato denuncia al Comitato Media e Minori con l’augurio che venga preso qualche provvedimento affinché scene simili non si ripetano in televisione specialmente in un orario di fascia protetta per la tutela dei minori”.

Chissà se questo intervento causerà qualche problema a Barbara D’Urso e a Domenica Live… cosa potrebbe succedere al programma?

Milton Morales arrestato a Miami. Il ballerino: “Sognavo di fare l’attore, ora sono ai servizi sociali”

Era in America per provare a fare l’attore, ma la ricerca del successo non ha dato buoni frutti per Milton Morales.
Il ballerino cubano diventato famoso in Italia con “Buona domenica” e “La fattoria” infatti è stato arrestato a Miami con l’accusa di essersi spacciato per poliziotto: “Nel traffico, supero un’auto – ha raccontato a “DiPiù” – che sbanda e che per poco non mi viene addosso.

PicMonkey-Collage

Guardo e vedo una poliziotta che parla al telefonino, le urlo che non si parla mentre si guida. Lei mi ordina di fermarmi e poi mi dice: ”Ma pensa di essere un poliziotto?”. Poi chiama i rinforzi e vengo arrestato per essermi spacciato per un poliziotto. Cosa che non ho fatto. La poliziotta ha scritto nella denuncia che lei ha mostrato un distintivo falso e che le ha urlato: “Polizia, affianchi!”…”.
Lui nega le accuse (“Non è mai successo, ma è quello che lei ha detto ai suoi colleghi appena sono arrivati. Il distintivo che ha visto è il mio distintivo di guardia giurata: era sul cruscotto dell’auto”), e soprattutto la poliziotta non era in borghese, come invece è stato scritto: “Era in divisa, gliela assicuro. In ogni caso è risultato che io ero in torto: quella poliziotta mi ha fregato. C’erano dieci poliziotti per arrestarmi: pareva che stessero arrestando un criminale, ma ero solo io, Milton Morales”.
Ha evitato conseguenze con l’affidamento ai servizi sociali (“Ho evitato il processo lavorando in una mensa dei poveri”) e ora ha deciso che tornerà sui suoi passi: “Tornerò in Italia per cercare riscatto”.

Guendalina Tavassi e la figlia aggredite dai bulli: il video choc

Guendalina Tavassi è stata aggredita dai bulli insieme alla figlia Gaia.
Madre e figlia si sono mostrate sul profilo social del marito dell’ex gieffina con alcuni segni sul viso davvero preoccupanti.

gundalina-tavassi-e-la-figlia-gaia

“Ciao ragazze – dice Guenda – noi volevamo prima di tutto tranquillizzarvi. Gaietta sta bene adesso, io pure. Purtroppo questo fenomeno del bullismo esiste e bisogna in qualche modo fermarlo. Presto mi ridaranno l’account, così potremmo magari condividere con voi questo brutto episodio che vogliamo cancellare. Volevamo ringraziarvi per tutti i messaggi che ci state mandando.”
Solo pochi giorni fa – l’8 dicembre – la Tavassi aveva denunciato sul suo profilo Facebook di essere stata vittima di un attacco hacker: “Ragazzi aiutatemi a riprendere il mio profilo di instagram, mi stanno ricattando via mail e mi chiedono soldi per riaverlo, è uno schifo!!! ed un profilo instagram lo vende!!!”.
Due giorni dopo la denuncia del furto, anche grazie al marito Umberto D’Aponte, arriva il video delle due donne con i volti tumefatti. L’ex concorrente del GF non ha spiegato se le cose sono correlate e cosa sia effettivamente successo, ma il messagio “antibullismo” sembrerebbe creare delle inquieanti connessioni.

“Tr… come te vanno arse vive”: Francesca Barra minacciata per la sua vita privata

Francesca Barra, conduttrice, giornalista, scrittrice nota al gossip per la relazione con Claudio Santamaria, è finita nel mirino degli ‘haters’ social e denuncia, screenshot dopo screenshot, la sequenza di insulti violenti e minacce ricevuti negli ultimi mesi. “Non parlerò mai più di violenza sulle donne. Mai più fino a quando tizi come questi non saranno arrestati. Altrimenti le mie saranno solo parole”, scrive su Facebook.

9cfcbce93ca685b1e14d991163cd39c2

Una denuncia che non si limita al virtuale, perché la cronista ha deciso di passare ai fatti, per ora portando in tribunale per diffamazione un impiegato della Regione Basilicata che “si è permesso di nominare su Facebook impropriamente i miei figli ed è stato denunciato. Lui e chi ha cliccato like. Perché ha scritto una cosa crudele, falsa. Un reato”.
E l’uomo non è l’unico ad attaccare Francesca Barra. Per giorni infatti la giornalista è stata vittima di una vera e propria aggressione social fatta di tweet e commenti dal tenore inaccettabile: “Troie come te vanno arse vive. Non venire mai nella mia Sicilia puttana” insieme all’augurio di “una morte lenta e atroce”, sono solo alcuni dei messaggi recapitati alla donna.
Ma quale sarebbe la ‘colpa’ di Francesca Barra? A quanto pare, a scatenare i peggiori istinti degli utenti, la separazione della scrittrice dal marito e la relazione intrecciata successivamente con Santamaria. “Volete tutti conoscere il motivo di tanto odio? Non dovrebbe servire, perché non esiste una ragione valida. Ma – scrive Barra su Facebook – vi consegno una storia così smettete di domandarvelo. Una donna si separa, ma ha tre figli. Vive una relazione alla luce del sole. Non si nasconde, non mente ai propri cari. Ma soprattutto con coerenza vive come le hanno insegnato fin da bambina: con onestà, coraggio, rispetto e inseguendo il diritto alla felicità”.

Lite in diretta tv tra Barbara D’Urso e Ludwig Koons, figlio di Ilona Staller. Ecco cosa è successo…

ROMA – Momenti di tensione in studio a Domenica Live tra Barbara D’Urso e Ludwig Koons, figlio di Ilona Staller e Jeff Koons. La conduttrice ha invitato in studio Cicciolina per commentare la sua recente condanna in primo grado per truffa all’assicurazione.
Ilona Staller è accompagnata dal figlio e dall’avvocato. A far scaldare gli animi e, in particolare, Barbara D’Urso sono le parole del giovane Ludwig Koons.

41433772

Quando la conduttrice prende le distanze dall’affermazione della Staller secondo cui i giudici spesso sbagliano, il giovane Koons la attacca, riferendosi alla denuncia – poi archiviata – presentata contro la D’Urso dall’Ordine dei Giornalisti.
Barbara D’Urso cerca di spiegare la differenza tra le due situazioni, sottolineando la scorrettezza di quel “colpo”, ma Ludwig Koons le rende impossibile farlo.
La D’Urso tenta di rasserenare lo studio e riprendere la parola. Ma i toni progressivamente si alzano.
“Non voglio mettermi a discutere con un giovane che è stato educato diversamente da come ho educato i miei figli”, dice Barbara D’Urso al figlio di Ilona Staller.
Piccato, Ludwig Koons inizia a darle del “lei”.
“L’educazione non è dare del lei l’educazione è altra”, replica la D’Urso, che alla fine, seccata, cercando di riprendere l’intervista alla Staller, invita il figlio a lasciare lo studio qualora non abbia interesse ad assistere.
“Faccio entrare Arisa che è molto più divertente di questo teatrino orrendo?”, domanda.
Nel mentre, Ludwig Koons sottolinea come sia facile per la conduttrice non rispondere sulla questione della denuncia, visto che le basta “spingere un pulsante per avere gli applausi”.
Il pubblico protesta. La D’Urso chiede due minuti di silenzio. La situazione, però, è ormai irrecuperabile.
L’avvocato di Ilona Staller cerca di recuperare tempo e spazio per parlare della situazione della sua assistita. Impossibile.
Il danno è fatto. Barbara D’Urso chiama la pubblicità. E si ritorna in studio con il sorriso per una nuova storia. Senza Ilona Staller e il figlio.

“Mi hanno licenziata perché sono troppo bella”, la denuncia di una presentatrice tv

Licenziata perché troppo bella. Questa è l’accusa che lancia una conduttrice televisiva al suo datore di lavoro. Si tratta di Emma Hulse che è stata licenziata per 5 minuti di ritardo dalla Unit TV, una tv locale inglese, ma che ha raccontato che in realtà dietro la decisione dell’azienda c’era il suo aspetto fisico.

13626439_1212856188754402_9072456335109303928_n_20121358

La 24enne ha detto di essere arrivata con un lievissimo ritardo e di essersi messa subito a lavoro, per affrontare il suo turno di 8 ore, ma mentre stava capendo cosa dovesse fare è stata raggiunta da una persona che le ha detto che non era più il caso lavorasse per loro.
Emma ha detto di essere stata allontanata dopo che le è stato detto: «Sei una modella, non sei adeguata per questa tv», ma la giovane ha obiettato dicendo di essere vestita in modo più che opportuno, con una camicia e dei pantaloni e di aver sempre avuto rigore nel lavoro.
Il titolare della tv, intervistato dal Sun, non ha dato molte giustificazioni in merito: «Abbiamo deciso di rescindere il contratto, alcuni suoi ettaggiamenri non erano in linea con la policy della società».

Selvaggia contro la D’Urso: “Querela giornalisti e stagisti e poi parla di libertà d’espressione”

Un nuovo attacco da parte di Selvaggia Lucarelli a Barbara D’Urso. Fra le due non corre buon sangue, soprattutto dopo una denuncia delle conduttrice nei confronti della blogger-conduttrice.

Barbara-e-Selvaggia

Dalla sua pagina Twitter Selvaggia ha sentenziato: “La D’Urso ha querelato giornalisti e stagisti a decine e fa la puntata sulla libertà d’espressione e Charlie Hebdo. Che meraviglia”, mentre sugli schermi tv scorrevano le immagini di Domenica Live dedicate alla tragedia in Francia.

D’Urso-Venier cene segrete, Raffa Fico clonata. Melissa Satta in America, Fausto Leali furioso

Prince Boateng e Melissa Satta hanno deciso dove trascorreranno le loro vacanze. La meta scelta è Los Angeles. Con loro ci sarà anche Maddox. Fico clonata Raffaella Fico ha scoperto che sul social Instagram una persona le aveva rubato I’identità e raccoglieva più consensi (like e seguaci) della showgirl. Immediata la denuncia nella sede legale di Instagram, negli States, e il profilo fake è stato cancellato.

raffaella-fico-fruscio-hot

Leali furioso Fausto Leali aveva presentato a Carlo Conti un brano molto particolare per il prossimo Festival di Sanremo. Dinanzi al no secco del conduttore, che ha detto di voler ringiovanire la manifestazione canora, Fausto è rimasto senza parole e non l’ha presa benissimo.  L’Inferno … a Firenze. Avviso di casting per attori e attrici italiani, per una parte nell’ Inferno (dal romanzo di Dan Brown), che si girerà a Firenze, l’anno prossimo. La produzione è ricca e internazionale.

mara.venier_barbara.urso1020

 

La regia è di Ron Howard. C’è libera qualche parte per alcune scene non troppo brevi con in campo Tom Hanks nei panni di Robert Langdon.  Le due comari Toglietegli tutto a Barbara D’Urso e Mara Venier, ma non le loro cene del lunedì sera. Sempre a casa di Mara, rigorosamente con piatti leggeri e un bicchiere di vino possibilmente rosso.

melissa-e-boateng-al-mare

Luca Mercalli, il “meteorologo con il farfallino”, non fa più parte del cast di Che tempo che fa, il programma del sabato e della domenica sera di Raitre condotto da Fabio Fazlo. Gli autori del programma negano ci siano stati contrasti. Al contempo, non confermano, ma neppure smentiscono, che sia caduto un fulmine da un piano alto della dirigenza che abbia colpito il meteorologo opinionista No Tav.  Royal tattoo Amedeo di Savoia (il cugino di Vittorio Emanuele, e in lite con lui) ha contato i tatuaggi di tutta una vita, in-delebili sulla sua pelle. Sono quindici, tra piccoli e grandi, in vista e nascosti. Tra di essi, persino l’immagine di una geisha. Quasi tutti i- Savoia erano e sono tatuati. Era infatti tatuata la regina Elena (1873- 1952), di cui è aperto il processo di canonizzazione per documentarne la santità. Ed Emanuele Filiberto ha su di sé ben quattro tatuaggi.