Floriana Secondi “perdona” la mamma: “Non la odio, mi ha sempre rifiutata ma la capisco”

“Come posso avercela con una persona che ha sofferto, che non è mai stata amata da nessuno? Ora che ho un figlio capisco la fatica di essere madre.
Ho imparato che nella vita non si giudica mai nessuno”.

12814746_1256672731015809_7484762616386314892_n

Floriana Secondi, vincitrice della terza edizione del Grande Fratello, ospite a Domenica Live ha parlato del rapporto con la mamma ed ora, attraverso “Nuovo” vuole chiarire la sua posizione: “Non l’ho mai odiata – ha spiegato alla rivista – Nonostante lei mi abbia sempre rifiutata e lo faccia tuttora, io le ho offerto il mio appoggio. Lei era una vittima della droga, è stata condizionata da persone sbagliate ed era troppo giovane per crescere un figlio”.
In questo momento non ha un compagno (“Siamo troppo diversi, non potevamo piu’ stare insieme. Lui non ha accettato che la nostra storia sia finita. Ma io guardo avanti. Era il padre di mio figlio, è stato un fallimento per me ed è un grande dolore che ancora mi porto addosso”), e anche lei deve crescere un figlio: “Voglio che mio figlio cresca educato e rispettoso. Ma io ho un bel caratterino… Ogni tanto mi scuso con lui per essere troppo esuberante e gli dico: “Magari avresti voluto un’altra mamma”. Lui però mi abbraccia ed io mi sciolgo”.

Flavia Pennetta donna dell’anno, con amore

La “donna dell’anno” è anche quella col look più originale.
Splendida in un corpetto nero di paillettes con ampia gonna in organza di seta con stampate parole d’amore, di Atelier Emé, anche se non era il suo matrimonio (si sposerà nel 2016 con il giovane e bel tennista Fabio Fognini), per Flavia Pennetta è stato comunque uno dei “giorni più importanti” della sua vita.

Flavia-Pennetta-donna-dellanno-2015-Gazzetta-Sports-Award-corpetto-gonna-Atelier-Emé-4

Perché La Gazzetta dello Sport l’ha voluta premiare durante i Gazzetta Awards come “atleta donna dell’anno”.
La vincitrice dell’Us Open, omaggiata con un anello di Damiani consegnatole da Marco Mengoni, prima ha ringraziato perché “lusingata e onorata”, e una volta scesa dal palco, a chi le faceva i complimenti sul look, ha confessato: “Mi piace sentirmi donna e indossare abiti eleganti”.
Teresa Mannino, luccicante in Tom Ford e Giorgio Pasotti, presentatori della serata al Metropol di Milano, hanno chiamato sul palco anche Roberta Vinci (premio “exploit dell’anno” grazie alla sua vittoria su Serena Williams), che con la Pennetta a New York ha dato vita alla sfida di tennis che è già leggenda. Le due rivali sono in realtà ottime amiche.
Tra i premiati anche il ct della Nazionale Antonio Conte, Gregorio Paltrinieri, Fabio Aru, Alex Zanardi. Dulcis in fundo la pallavolista Valentina Diouf si è aggiudicata il premio “gentleman”, Martina Caironi il premio dedicato agli atleti paralimpici.

Pammy, la reginetta di bellezza nata uomo. “Voglio andare al Grande Fratello e vincere”

Ha ingannato la giuria di un concorso di bellezza, finendo a far parlare di sè sui giornali, ma adesso non le basta.Pammy Rose, 22 anni, giovane vincitrice di “The face of Sunderland”, ha conquistato tutti con la sua bellezza, ma aveva omesso un particolare, e cioè che fino a qualche anno fa si chiamava Paul Witten ed era un ragazzo.

20141208_85601_trans_concorso_bellezzaUna tortura, quella di essere una donna nata in un corpo sbagliato, che con l’aiuto della famiglia è riuscita a superare già dall’età di 14 anni.  E quelle sofferenze, ne è sicura, possono servirle a realizzare il sogno della sua vita: diventare famosa, magari partendo dalla partecipazione al Big Brother britannico. “Amo i reality, sono sicuro di poterlo vincere – ha detto al Mirror – sono pronta a mostrare al mondo chi sono e ciò che ho passato. Voglio un futuro migliore per me e per mia madre che mi è sempre stata vicina”.

Bianca Bejan è Miss Chirurgia Estetica

C_4_articolo_2064031__ImageGallery__imageGalleryItem_6_imageSi sono rifatte, ritoccando seno, labbra o lato B e nella loro nuova versione partecipano tutti gli anni ad un Concorso per diventare Miss… Chirurgia Estetica naturalmente. Quest’anno, per la sesta edizione, sul podio delle meglio “rimesse a posto” è salita Bianca Bejan, romena, classe 1974, bella e ritoccata ad hoc. La sua specialità? Mastoplastica additiva, riuscita perfettamente, a quanto ha dichiarato lei stessa.Sportiva amante dello yoga, appassionata di cinema ed arrampicate sugli alberi, capelli castani, due enormi occhi chiari: Bianca è la vincitrice assoluta di questa ennesima edizione del concorso italiano dedicato alle cosiddette “rimesse a posto”, ovvero Miss Chirurgia Estetica 2014. Al “Grand Hotel Bluedream”, centro convegni di Monselice, di fronte ad un folto pubblico entusiasta, le aspiranti al podio, da Miss Liposuzione a Miss Rinoplastica, passando per Miss MiSonoRifattaTutta e Miss Jarulonica, hanno sfilato davanti ad una giuria composta da chirurghi estetici con varie “specializzazioni”, prima in abito da sera poi in seducente costume da bagno o in lingerie. Che unanimi hanno deciso di assegnare l’ambito titolo alla bella Bianca Bejan, Miss Mastoplastica Additiva!

Ecco Miss Mondiale 2014: è Daniela Ocoro, sexy studentessa colombiana di 25 anni

530263_176671222457269_1250064063_nMiss mondiale di calcio di Brasile 2014 è Daniela Ocoro Mejía, studentessa colombiana di 25 anni. La competizione che l’ha vista vincitrice si è tenuta nella città di Rust, nel sud della Germania. La corona è accompagnata da un assegno di 3.000 euro. «Sono molto orgogliosa di questo titolo. E sono convinta che la Colombia sarà campione del mondo», ha assicurato alla dpa la giovane durante la competizione. Alla gara di bellezza, celebrata due settimane prima della partita inaugurale del Mondiale, hanno partecipato 32 giovani in rappresentanza di tutti i paesi che partecipano al grande appuntamento calcistico in Brasile.  La seconda posizione è andata alla rappresentante degli Stati Uniti, Felicia Kitchings, 19 anni, mentre terza è arrivata la ragazza dell’Ecuador, la 20enne Laritza Párraga Arteaga. Le ragazze, di età compresa tra i 19 ed i 29 anni, sono uscite in passerella prima con le divide delle rispettive nazionali e poi in vestito da sera e in costume da bagno. Uno dei requisiti era essere nate nel paese che si rappresentava o avere la nazionalità. È la quarta edizione di «Miss Mondiale di calcio».

Deborah Iurato vince ‘Amici’ e fa una dedica: “Il premio di 150.000 € lo darò ai miei genitori”

deborah-iurato-trionfa-ad-Amici-468x350Deborah Iurato è la neovincitrice di ‘Amici’ ed è ancora emozionatissima: «Ho dormito poco, come è naturale. Però che soddisfazione vincere!».   Deborah si concede alle prime interviste, senza vezzi da star e con la genuina spontaneità che l’ha contraddistinta fin dall’inizio. «Il premio da 150 mila euro lo darò ai miei genitori. È grazie a loro se sono arrivata fin qui, ai loro sacrifici – racconta all’ANSA la 22enne cantante siciliana già in classifica con il disco di debutto che porta il suo nome e nel quale spicca »Anche se fuori è inverno«, brano scritto per lei da Fiorella Mannoia -. Non era la prima volta che tentavo di partecipare al talent e loro mi sono sempre stati vicino. Qualcosa lo terrò per me e farò un viaggio con il mio fidanzato. E porterò anche Vincenzo (il ballerino vincitore della sua categoria e arrivato terzo in finale) e la sua Giovanna: gliel’ho promesso. Magari andremo in crociera tutti insieme». Nel talent show di Maria De Filippi su Canale 5 (che si è aggiudicato la serata di ieri con quasi 5,3 milioni di spettatori e il 24,63% di share), Deborah è cresciuta, «sia caratterialmente che professionalmente», ha messo a punto la tecnica vocale, ha puntato sull’interpretazione. Ma non è sempre stato tutto facile in questi mesi.  «Quello ad Amici è stato un percorso altalenante – spiega -. Ho ricevuto molte critiche, sia nel pomeridiano che nel serale, soprattutto per l’interpretazione dei brani in italiano. Ci sono stati momenti in cui ho pensato di non riuscire ad andare avanti. Ma gli ostacoli vanno superati e io l’ho fatto grazie a chi ha creduto in me e alla mia forza di volontà e alla determinazione. E non smetterò di studiare». Alla vigilia Deborah partiva in svantaggio, con i Dear Jack pronti a sbancare il bottino, forti del primo posto nella classifica dei dischi più venduti della settimana e di un tifo da stadio. Eppure la giovane interprete di Ragusa, durante i risultati parziali del televoto, non ha mai avuto cedimenti. E così, prima ha eliminato dalla gara il ballerino napoletano Vincenzo, poi dopo 13 intense esibizioni anche la temibile band guidata da Alessio. A fare il tifo per lei, tra il pubblico, anche i figli del premier Renzi, fan della trasmissione, accompagnati da mamma Agnese.  «Era la finale che sognavo, con questi finalisti, ma pensavo che ad avere la meglio sarebbe stato Alessio. È stata una sorpresa, ma anche una soddisfazione». E ora cosa succederà? «Non ho idea, ma credo che sia già cambiato tutto. Per me era già una vittoria aver pubblicato un disco. Sanremo? Ci spero». Per i Dear Jack, che si sono portati a casa Premio della Critica (50 mila euro, sostenuto da Fanta) e l’invito da parte di Kekko dei Modà, gruppo al quale sono stati accostati più volte, ad aprire i concerti del gruppo allo Stadio Olimpico di Roma (11 luglio) e a San Siro a Milano (19 luglio), non si può parlare di sconfitta: «Ad Amici abbiamo fatto un’esperienza bellissima crescendo sia dal punto di vista artistico che umano – dice Alessio -. Siamo pronti per cominciare da qua, questa non è una sconfitta per noi e ora siamo pronti a lavorare sul serio. E siamo felici di aver vinto il Premio della Critica non solo perchè è un riconoscimento concreto da parte di una giuria autorevole di tutto l’impegno e il lavoro svolto negli ultimi mesi alla scuola e in tutta la nostra seppure breve carriera, ma anche perchè ci consentirà di proseguire la nostra formazione artistica».