“Nozze a 9 anni per le bambine, 12 per i maschietti”: bufera sull’autorità islamica, poi tutto rimosso

Il matrimonio evita l’adulterio e può essere contratto appena si entra nell’età della pubertà, già dai 9 anni per le donne e dai 12 anni per gli uomini. È polemica in Turchia per questa interpretazione pubblicata in un glossario online dei termini islamici dalla Direzione per gli affari religiosi (Diyanet), massima autorità musulmana nel Paese.

cfb_131514

La voce, ora rimossa, ha provocato una bufera politica, spingendo il principale partito di opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan, il socialdemocratico Chp, a chiedere l’apertura di un’inchiesta. Sui social network, molti utenti hanno inoltre espresso il proprio sdegno, chiedendo anche la chiusura della Diyanet. L’istituzione, già coinvolta in polemiche simili in passato, ha successivamente precisato di non approvare le ‘spose bambine’.

Laura Barriales e il “no” all’imprenditore milionario Ali Baran: “Ecco perchè non l’ho sposato”

Milan Fashion Week - Moda Donna P/E 2011 - Sfilata Pin Up StarAvrei potuto vivere come una principessa; farmi servire dalle cameriere e cucinare da uno chef privato”. Laura Barriales racconta i motivi per cui ha lasciato l’imprenditore turco Ali Baran: “Non voglio una vita in cui posso avere tutto senza fare niente – ha fatto sapere a “Diva e donna” – Per questo quando Ali Baran mi ha chiesto di sposarlo e di vivere con lui in Turchia ho rifiutato. Essere felici con un uomo per me vuole dire stare bene con lui senza cambiare le proprie “Abitudini”..”.
Il problema sembra essere l’indipendenza (” In quasi tutte le mie storie a un certo punto il mio fidanzato mi ha chiesto di rallentare i ritmi lavorativi, ma io non accetto di essere messa di fronte a un bivio “o l’amore o la carriera”. Sono troppo indipendente, un vulcano. E ho sempre bisogno di stimoli: non mi vedo proprio a casa depressa, senza niente da raccontare o a fare shopping con le amiche. Poi va a finire che pensi solo a rifarti per essere più bella per tuo marito: per carità! Non sono quel tipo di donna”) e alla fine la sua proposta è stata rifiutata: “A un certo punto mi ha chiesto di sposarlo e gli ho detto “no”. È l’uomo che più di tutti mi ha saputo trattare bene, ma io sono molto realista. E anche radicale nelle scelte. Lui ha la sua vita e le sue radici in Turchia. E io ho pensato: “Voglio davvero vivere e crescere i miei figli là?”. No, sono troppo europea; e non sono pronta per un passo così. Lo so … Mi faccio molte paranoie: pensando al futuro, a volte mi perdo il presente, ma sono fatta così”.