Nancy Brilli a Leggo: “Io, attrice per amore. Con Verdone il top, inseguo ancora il film della vita”

«Faccio questo lavoro per mancanza d’amore, è una falla che richiede quantità e l’affetto dei fan sui social mi fa sentire amata». Parla diritta al cuore Nancy Brilli, l’attrice romana da dopodomani nelle sale con Tiro libero, una storia di crescita e redenzione sul tema dello sport e della disabilità, firmata da Alessandro Valori.

nancy-brilli-6

L’attrice ieri ospite nella redazione di Leggo in veste di direttore per un giorno sullo schermo è la mamma di Dario (Simone Riccioni), un ragazzo snob e arrogante, che dopo una dramma personale inizia ad allenare una squadra di basket formata da ragazzi disabili. Un episodio che lo porterà a crescere. Nel film, anche il cestista italiano Luca Vitali, l’ex campione Carlton Myers e l’allenatore Carlo Recalcati. «Mi sento madrina di questa pellicola spiega Brilli – Ho accettato di interpretare un cameo perché mi ha contagiato l’entusiasmo di Valori e Riccioni».
L’attrice, consacrata sul grande schermo da Compagni di scuola di Carlo Verdone, rivela: «In tv ho fatto tanto, ma al cinema il film della vita ancora deve arrivare. Ho 53 anni, un’età particolare, troppo giovane per interpretare un’anziana e troppo grande per fare la giovane. Ma vado fiera dei miei anni, mi sento bene in questa pelle». E quando le viene chiesto qual è il segreto della felicità risponde così: «Non so la felicità, ma il benessere si ottiene se riesci a stare qui e ora. Se sei presente a te stesso. Per questa ragione, tra le mie canzoni preferite c’è La vita è adesso di Claudio Baglioni».
Brilli, che nel 1987 ha raggiunto il successo al Sistina con Se il tempo fosse un gambero accanto a Enrico Montesano, oggi ha preso una pausa di riflessione dal teatro: «Sto pensando a fare qualcosa di diverso oltre all’attrice. Mi piacerebbe entrare nella produzione e accompagnare giovani talenti nel percorso attoriale».
Con i giornali ha dimestichezza – «Mi sono diplomata in grafica pubblicitaria e conosco l’impaginazione», ci racconta – mentre il ruolo di testimonial della Lazio fu solo un’occasione: «Non seguo il calcio, mi venne offerta l’opportunità e arrivò anche lo scudetto». Infine, Brilli ci rivela i suoi compagni di lavoro del cuore: «Sicuramente Massimo Ghini, me lo sono sposato! Poi anche Gigi Proietti e la scrittrice Margaret Mazzantini, con cui ho portato a teatro Manola».

Amber, 21 anni, vuole fare il pap-test, ma viene rifiutata perché troppo giovane. Poi il dramma

Amber Cliff, 21 anni, soffre di sanguinamenti intimi. Per questa ragione richiede il pap-test, ma le viene rifiutato perché troppo giovane. Poi il dramma. Accade a Sunderland, nel Regno Unito. Come riporta il sito Metro.co.uk, la ragazza avrebbe fatto tante richieste per fare l’accertamento, ma lo screening viene offerto solo alle donne di età superiore ai 25 anni.

ambraCliff_cancro_14120429

Dopo tre anni, la famiglia si rivolge a un privato e dall’esame emerge che la ragazza aveva un cancro al collo dell’utero da diversi anni. Nonostante le cure, Amber muore quattro anni dopo, all’età di 25 anni. Prima di morire, Amber si è laureata all’Università di Sunderland ed ha affrontato due cicli di chemioterapia e di radioterapia al Freeman Hospital, a Newcastle. Il fratello Josh ha dato vita a una campagna affinché l’età del test obbligatorio venga abbassata. Un portavoce per la salute pubblica in Inghilterra nel Nord Est, ha dichiarato: “Purtroppo, non siamo in grado di commentare su ogni singolo caso, ma si dovrebbe sempre consigliare ai pazienti di parlare con il loro medico di famiglia se si verifica uno dei sintomi preoccupanti”.

Francesco Testi: “Sex symbol? Per un bel ruolo ingrasserei venti chili”

C_4_articolo_2068183__ImageGallery__imageGalleryItem_3_imageE’ il sex symbol della tv, anche se Francesco Testi sarebbe disposto a rinunciare alla forma fisica perfetta per un bel ruolo al cinema. L’attore è pronto a tornare in prima serata su Canale 5 con la quarta stagione della fiction “L’Onore e il rispetto” e a Tgcom24 – che lo intercetta da Carlo Pignatelli alla Vogue Fashion Nigth di Milano – anticipa l’evoluzione del suo personaggio: “Il mio Renè commetterà degli errori ma una donna lo salverà”.In autunno partirà “L’onore e il rispetto 4”, come si evolve il tuo personaggio?
Siamo nelle fasi finali della post produzione, per il mio Renè Rolla ci sarà una sorta di involuzione nella prima parte, ha perso la ex moglie, morta nella terza serie, e questo lo farà concentrare fin troppo nel suo obiettivo di incastrare Tonio (Gabriel Garko), ma perderà la lucidità e commetterà una serie di errori…
Quindi ci sono delle sorprese
Sì, anche perché poi conoscerà una donna che in qualche modo lo riporterà sulla retta via, ne vedremo delle belle…
Per te è un periodo d’oro…
Lo sto vivendo con gioia, quando ci sono i periodi magri bisogna rimboccarsi le maniche e non deprimersi come è successo a me, e quando ci sono i bei periodi bisogna cercare di goderseli senza però vivere sugli allori, perché bisogna sempre continuare a darsi da fare per migliorarsi.
Sei il nuovo sex symbol della tv, ti fa piacere?
A me fa sorridere, anche perché i settimanali ogni giorno ne eleggono uno… Non nascondo che mi fa piacere essere apprezzato per la mia fisicità, mi fa ancora più piacere sapere che la gente mi segue per quello che riesco a trasmettere con il mio lavoro.
Come ti tieni in forma?
Mi do molto da fare per tenermi in forma con palestra e allenamenti, ma se dovessero propormi un ruolo straordinario sono pronto anche a ingrassare di venti chili.
Che ruolo ad esempio?
Adoro ‘Fuga di mezzanotte’ di Alan Parker: ci sono azione, dramma, è un ruolo interessante a 360 gradi per un attore.
E l’amore? Sei fidanzato con la bella Giulia Rebel
Siamo contenti, viviamo insieme con due gatti, è lei che mi li ha fatti amare, sono neri, antisfiga…

Brad, scalatore 36enne, fino in cima per chiedere alla sua Jainee di sposarlo: al ritorno precipita e muore

20140821_76892_10606358-10152351466210852-4670309182681065746-nDoveva essere uno dei giorni più belli della loro vita, ma si è trasformato in un dramma. Brad Parker, 36enne scalatore professionista, aveva pianificato di chiedere alla sua Jainee di sposarlo in cima ad una montagna.
Brad aveva deciso di organizzare una scalata con alcuni colleghi e amici nei pressi del Parco nazionale di Yosemite, in California, per poi dare l’anello alla sua fidanzata. Ancora euforici e commossi, i due innamorati alla fine hanno iniziato le operazioni di discesa.
Qualcosa, però, è andato storto e Brad è precipitato nel vuoto, finendo nei pressi di una strada asfaltata. Sono in corso indagini per stabilire le cause della tragedia: probabilmente l’uomo è sceso troppo velocemente e qualche gancio non ha funzionato a dovere. Lo riporta l’edizione online di ABC News.

Eli Canalis torna a sorridere dopo il dramma: vacanze ad Alghero con Brian Perry

20140625_72800_scansione0076Dopo il dramma per la perdita del bambino, Elisabetta Canalis torna a sorridere.Accantonati i suoi impegni lavorativi in America, la bella ex velina è stata fotografata ad Alghero in compagnia del fidanzato, Brian Perri, con cui appunto era sul punto di metter su famiglia. Il tempo però alla coppia non manca e “Chi”li ha fotografati durante una romantica vacanza nella terra d’origine di Elisabetta…