“Tr… come te vanno arse vive”: Francesca Barra minacciata per la sua vita privata

Francesca Barra, conduttrice, giornalista, scrittrice nota al gossip per la relazione con Claudio Santamaria, è finita nel mirino degli ‘haters’ social e denuncia, screenshot dopo screenshot, la sequenza di insulti violenti e minacce ricevuti negli ultimi mesi. “Non parlerò mai più di violenza sulle donne. Mai più fino a quando tizi come questi non saranno arrestati. Altrimenti le mie saranno solo parole”, scrive su Facebook.

9cfcbce93ca685b1e14d991163cd39c2

Una denuncia che non si limita al virtuale, perché la cronista ha deciso di passare ai fatti, per ora portando in tribunale per diffamazione un impiegato della Regione Basilicata che “si è permesso di nominare su Facebook impropriamente i miei figli ed è stato denunciato. Lui e chi ha cliccato like. Perché ha scritto una cosa crudele, falsa. Un reato”.
E l’uomo non è l’unico ad attaccare Francesca Barra. Per giorni infatti la giornalista è stata vittima di una vera e propria aggressione social fatta di tweet e commenti dal tenore inaccettabile: “Troie come te vanno arse vive. Non venire mai nella mia Sicilia puttana” insieme all’augurio di “una morte lenta e atroce”, sono solo alcuni dei messaggi recapitati alla donna.
Ma quale sarebbe la ‘colpa’ di Francesca Barra? A quanto pare, a scatenare i peggiori istinti degli utenti, la separazione della scrittrice dal marito e la relazione intrecciata successivamente con Santamaria. “Volete tutti conoscere il motivo di tanto odio? Non dovrebbe servire, perché non esiste una ragione valida. Ma – scrive Barra su Facebook – vi consegno una storia così smettete di domandarvelo. Una donna si separa, ma ha tre figli. Vive una relazione alla luce del sole. Non si nasconde, non mente ai propri cari. Ma soprattutto con coerenza vive come le hanno insegnato fin da bambina: con onestà, coraggio, rispetto e inseguendo il diritto alla felicità”.

Den Harrow si difende dalla ex moglie: ​”Mi ha accusato di violenze perché lasciata”

den-harrow-new-art-si-difende-domenica-live-638x425“La vendetta di una donna rabbiosa perché lasciata”. Così Den Harrow, intervenuto a Domenica Live, ha definito le accuse mossegli dalla ex-moglie Annalisa Orlandi che lo dipinge come un “violento bambino cattivo”.
Den Harrow, accompagnato dalla nuova compagna Daisy, è stato invitato in studio perché potesse esercitare il diritto di replica e non ha trattenuto le lacrime, negando ognuna delle accuse mosse contro di lui dalla Orlandi ma non solo.  Secondo le dichiarazioni delle ex di Harrow, infatti, questi avrebbe mostrato atteggiamenti violenti e parassitari, furti e scorrettezze varie.  Harrow però non ci sta. E contrattacca. In risposta alle accuse della ex, ospite in studio la settimana precedente, ha dichiarato di averla lasciata perché trattava male la figlia, insultandola.  “Ho già fatto denunce, ci sono altre persone non sospette che l’hanno denunciata in passato. È una donna che sta mentendo e sa di mentire”.  E ancora, “Lei odia tutte le donne che restano incinta. Ha bombardato anche te di mail per dire che tu e Carmen Russo stavate imbrogliando la gente: secondo lei quella gravidanza era una messa in scena, ne era profondamente convinta. Annalisa è una criminale, invito la polizia ad indagare sul suo passato”.  Harrow ha dichiarato di aver ricevuto molti sms di minacce da lei – Tra questi, “Ti farò fare la fine di Fabrizio Corona. Io ti rovino!” – e ha mostrato delle fotografie che dimostrerebbero come sia stato lui ad essere picchiato dalla Orlandi la sera del 26 gennaio e non viceversa.  “Non vedo più mia figlia dal 4 giugno perché la Filippini s’è coalizzata con la Orlandi. Non è il mio lavoro fare il circo, non so più come difendermi. Sono sette giorni che non esco di casa, non vado nemmeno più in lavanderia perché mi vergogno. Non lo so, forse l’unica soluzione è l’espatrio”.