Estate 2017, quanti pancioni vip sotto il sole!

Serena Williams, Micol Olivieri e Magda Gomes hanno già fatto il baby shower, la festa per celebrare l’imminente arrivo del bebè; Laura Freddi e Tania Cagnotto, in attesa del primo figlio, mostrano le curve del ventre leggermente addolcite, mentre Melita “esplode” in riva al mare e Lucilla Agosti si gode il fresco in montagna in attesa del terzo figlio…

C_2_articolo_3091827_upiImagepp (1)

Condividono sui social uno dei momenti più importanti della loro vita coccolate dai follower che riservano loro consigli e premure. Mostrano i loro cambiamenti fisici di cui vanno fiere e non vedono l’ora di diventare madri. Terzo figlio in arrivo per la diva di Hollywood Jessica Alba, già madre di due bambine. Anche la nostra Lucilla Agosti, mamma di Cleo e Diego, al settimo mese di gravidanza, in forma strepitosa, posta scatti “panciuti” dalla montagna.
Sono primipare invece la campionessa di tennis Serena Williams, la medaglia olimpica Tania Cagnotto, pizzicata alle Baleari con il ventre leggermente lievitato, la presentatrice Laura Freddi, che sui social cinguetta: “Non ho parole per ringraziare tutti voi che, in questi giorni per me speciali, mi state dimostrando così tanto affetto!i vostri messaggi mi hanno fatto emozionare e piangere di felicità,lo so sarò troppo sensibile come al solito ma le vostre parole mi hanno riempito il cuore”. Primo figlio anche per la cantante Giusy Ferreri che ha scoperto di essere incinta pochi giorni prima di salire sul palco di Sanremo, per l’attrice americana Julia Stiles e per Georgina Rodriguez, compagna del fuoriclasse del Real Madrid Cristiano Ronaldo. Seconda straordinaria “avventura” per l’attrice de “I Cesaroni”, Micol Olivieri, già mamma di Arya, per la modella israeliana Bar Refaeli e per la collega australiana Megan Gale. Risale a pochi giorni fa l’annuncio della seconda gravidanza di Chiara Maci, la celebre food blogger compagna di Filippo La Mantia.
Tra tanti lieti eventi, Claudia Pandolfi, di cui è stata svelata una presunta gravidanza, specifica su Instagram: “Hanno dimenticato di aggiungere la pancia a questa foto.. Non sono incinta, mi dispiace per chi si è gentilmente intenerito”.

E’ nato Ettore, il figlio dell’olimpionica Elisa Di Francisca

JESI – E’ nato Ettore, il figlio di Elisa Di Francisca. Ettore è figlio di Elisa e Ivan Villa, produttore tv, ed è nato a Napoli. Elisa, due ori olimpici a Londra 2012 e argento ai Giochi di Rio lo scorso agosto, aveva annunciato la notizia della sua prossima maternità in una intervista. Il piccolo è venuto alla luce alle 11.37, pesa 3,430 kg, ed è lungo 52 centimetri. Secondo alcuni parenti della Di Francisca, al momento, «assomiglia tutto a papà».

19396776_1643037419064418_928154081856821274_n

«Aspetto un bimbo, ci voleva. Era quello che mancava alla mia vita. L’ho scoperto a fine novembre. Sono al quarto mese e la pancia un po’ si vede. La trovo bellissima. Sarà la mia impresa più grande». Un pensiero, quello della maternità, di cui Elisa aveva parlato già al ritorno dalle ultime Olimpiadi: «Mettere su famiglia è il sogno di ogni donna e pure per me, sarebbe bellissimo. I bambini sono il senso di tutto. Verrà quello che Dio vorrà». Ma anche prima di salire sulle pedane dei Giochi brasiliani l’idea di un figlio era stata vicina alla campionessa. «Nei momenti di maggiore tensione emotiva, per calmare l’ansia da fatica, immaginavo di cullare un bambino che urlava come il mio cervello. Lo accarezzavo. E lì stavo bene. E lui si calmava». Quanto alla scelta del nome, la fiorettista ha spiegato: « Ettore è un nome che piace a entrambi e mi piace porti il nome di un grande uomo. Adoro gli eroi, non solo quelli della mitologia greca. Voglio che mio figlio cresca con grandi valori». Dopo Rio, Elisa si è trasferita a Roma, dove abita con Ivan.

Federica Pellegrini- Filippo Magnini: stessa spiaggia, ma… separati sui social

Dopo aver trascorso il compleanno in Italia, lontano da Federica Pellegrini, impegnata con gli allenamenti in vasca negli stati Uniti, Filippo Magnini è volato in Florida dove si mostra sui social con un costume giallo in spiaggia. Sdraiata al suo fianco c’è proprio Kikka, ma questo lo scopriamo solo da qualche piccolo dettaglio con una ricerca incrociata su Instagram…

C_2_articolo_3057757_upiImagepp

Trascorrono il loro tempo insieme, ma non si mostrano insieme… Filippo e Federica si sono appena goduti un fine settimana in spiaggia: sdraiati uno vicino all’altra si sono rilassati sfoggiando grandi sorrisi e fisici da urlo. La campionessa sul suo profilo social ha pubblicato un breve video in cui ha inquadrato una porzione di uno slip giallo (quello di lui, ndr) e poi sé stessa. Lui invece sulla stessa riva ha mostrato solo due selfie. Sempre insieme hanno fatto una sosta al bar dove con una pistola spara bolle Federica “torna bambina”. Anche qui stessa dinamica. Lei ha postato sul suo profilo social il video delle bolle e lui su Instagram Stories gli stessi ombrelloni del bar…
L’unica foto che li ritrae insieme è quella scattata al ristorante con gli amici e Christian Vieri, pubblicata da Federica. E qui sono seduti distanti… Insomma, nessuna immagine di coppia. Ma non si può dire che i due siano ai ferri corti…

La Pennetta è la regina di New York batte la Vinci nella finale italiana e si ritira

La giornata storica del tennis italiano è anche quella del ritiro di Flavia Pennetta campionessa degli US Open. «Vincere qui è il modo in cui mi piacerebbe dire addio a questo sport». La brindisina trionfa e lascia il tennis a fine stagione a 33 anni. Al suo fianco Roberta Vinci, l’altra finalista italiana dello Slam americano.

20150912_106537_f6

Flavia ha vinto in due set: 7-6 (4) 6-2 con un lungo, commovente, abbraccio tra le due. Per l’occasione, una finale tutta azzurra come mai era accaduto, è arrivato da Roma con un volo di stato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. In un Paese calciofilo per eccellenza, per una volta il tennis ha avuto la precedenza. Con Renzi c’erano il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi. Sei anni e tre mesi dopo il trionfo di Francesca Schiavone al Roland Garros il tennis italiano ha scritto un’altra pagina memorabile nello stadio più grande del mondo, davanti a 23mila persone.

Ad alzare la coppa degli US Open femminili, però, non c’era Serena Williams lanciata verso la conquista del Grande Slam, come tutti attendevano. «La finale tra le due tenniste azzurre agli US Open e la presenza di Renzi cadono – ha sottolineato Malagò – in una giornata particolarmente importante perché il 12 settembre è l’anniversario del record del mondo di Mennea, un altro pugliese illustre: viva la Puglia, viva l’Italia». Orgoglioso Binaghi: «Sono qui a nome di tutto il movimento con le più alte cariche dello stato per ringraziare Flavia e Roberta. Siamo venuti a conquistare New York battendo le più forti del mondo».

LITTLE ITALY
Una gioia immensa vedere lo stadio stracolmo e due giovani donne italiane a contendersi la gloria. Il trionfo è di Flavia, ma va diviso per due. Perché anche se non comparirà nell’albo doro, Roberta è entrata comunque nella storia: è lei che ha fermato il ciclone Serena. Il suo rovescio morbido come la seta ha disinnescato il cannone dell’americana. Per un giorno Little Italy si è dunque trasferita nello stadio intitolato ad Arthur Ashe, afroamericano che ha conosciuto la discriminazione come le migliaia di italiani che hanno cercato fortuna a New York ai tempi della grande immigrazione. Oggi sono di meno: secondo l’ultimo censimento, nell’attuale Little Italy, a sud di Manhattan, non c’è più un solo abitante nato in Italia. La partita l’abbiamo vissuto senza fare il tifo: come scegliere da che parte stare se in campo ci sono due meravigliose ragazze che ci hanno regalato un sogno? Già un derby è un match particolare, una sfida tra due amiche lo è ancor di più, specie se in palio c’è la gloria. Ha vinto chi ha retto meglio mentalmente e in questo la Vinci, dopo il miracolo di ieri contro Serena, era prosciugata di energie. Primo set al tie break, poi nel secondo Roberta ha mollato e Flavia è volata via.

L’ADDIO
La premiazione è stata un fiume di commozione. La frase di Flavia che annuncia il ritiro, come fece nel 2002 Sampras, è stata come un pugno allo stomaco. «Ora non ci voglio pensare. è un successo che voglio dividere con tutto il mio staff, il mio coach Salvador Navarro – ha detto Flavia – e ovviamente lo dedico ai miei genitori e a Fabio». In tribuna c’era papà Oronzo con il fidanzato Fognini, che la bridisina ha teneramente baciato salendo fino in tribuna. Il papà, quando ha sentito Flavia parlare di ritiro, ha detto: «Spero cambi idea». Nella storia del tennis femminile open è la più anziana vincitrice di uno Slam dopo Serena e la Navratilova. Dopo il lungo abbraccio Flavia e Roberta si sono sedute insieme, poi sono state chiamate sul palco per ricevere i trofei e la Vinci indicando la coppa, ha detto: «Questa è per me?». Ha perso, è vero, ma porterà nel cuore le emozioni vissute nelle ultime settimane. La sua non era stata una stagione positiva. A 32 anni è uscita dalle top 50: ora risalita alla 19esima posizione. Flavia e Roberta: due ragazze sul tetto del mondo.

Federica Pellegrini si confessa: “Vorrei un figlio, ma viene prima lo sport”

20140829_77360_1Federica Pellegrini si mette a nudo e dopo le voci su un possibile matrimonio confessa: «a maternità è un sogno, sono cresciuta in una famiglia unita, con una mamma super, e quindi questo obiettivo nella mia vita c’è».La campionessa di nuoto ammette di volere un figlio in un’intervista esclusiva a XXL ma poi aggiunge: «Ovviamente ora però non posso, almeno per i prossimi due anni. Poi, se Dio vorrà, vedremo».Lo sport, quindi, viene prima di tutto per Federica che parla anche sullo scandalo doping: «Sono contenta di dare la mia disponibilità ai controlli 365 giorni l’anno, e se servisse farei anche di più».