Sabrina Salerno, show e film in Francia: eccola icona sexy a 49 anni

Trent’anni fa esatti Sabrina Salerno veniva allo scoperto con “Boys (Summertime Love)”, una delle maggior hit degli anni ’80, un brano-simbolo di quell’epoca.
Aveva circa 20 anni. Era in vetta alle classifiche, considerata l’icona sexy degli anni Ottata, ma il suo equilibrio crollò.

sabrina-7

Per Sabrina Salerno poi venne una forte crisi depressiva. Superata, come ha spiegato in recenti interviste, grazie alla famiglia.
Oggi si rintana felice nel suo giardino, nel cuore della campagna trevigiana. Ma se le viene chiesto di riattaccare Boys, il tormentone che l’ha resa famosa, non si tira certo indietro. Ora su Twitter si fotografa in ritorno dalla Francia, dove si è recata per alcuni show e un film, confermandosi ancora come icona sexy all’eta di 49 anni.

Antonella Clerici e Vittorio Garrone, al mare in compagnia di Maelle

SABAUDIA – Ormai inseparabili Antonella Clerici e Vittorio Garrone.
La conduttrice ha trovato l’amore col petroliere dopo la fine della sua lunga relazione con Eddy Martens.

2445930_1552_antonella_clerici_vittorio_garrone_maelle

La coppia non si nasconde più dai paparazzi e trascorrono gran parte del loro tempo insieme. I due sono stati fotografati da “Nuovo” durante una vacanza a Sabaudia, accompagnati dalla piccola Maelle.

Zuleyka Rivera, la protagonista di “Despacito”, è ex Miss Universo

Il ritmo e la melodia sono quelli giusti per fare di ‘Despacito’ il maggior tormentone estivo e la frequenza con cui il brano di Luis Fonsi e Daddy Yankee viene passato in radio lo conferma. Siamo però sicuri che il successo della canzone sia solo ed esclusivamente merito dei suoi autori?

zuleyka_rivera_645

Il videoclip ufficiale di ‘Despacito’, infatti, ha una protagonista molto sexy, con un curriculum di altissimo livello.
La 29enne portoricana Zuleyka Rivera, infatti, nel 2006 vinse il titolo di Miss Universo ed è un’attrice molto nota nei paesi dell’America Latina.
La canzone è già un tormentone, probabilmente anche grazie alla protagonista del suo videoclip.

Deborah Iurato, per la festa della donna un brano esclusivo in regalo su Tgcom24

Da sabato 7 a lunedi 9 marzo, in esclusiva su Tgcom24, sarà possibile scaricare gratuitamente “L’amore non è”, un nuovo brano inedito di Deborah Iurato, un omaggio dell’artista in occasione della festa della donna. “E’ un mio regalo per tutti – dice lei -, un brano, ma non solo questo: una parte di me!

C_4_foto_1299952_image

Lo dedico a tutte le donne che continuano a lottare con determinazione per avere riconosciuti i loro diritti e contro ogni forma di violenza”.”L’amore non è” è il brano nel cassetto, conservato gelosamente come si fa con le cose rare. Una canzone, scritta da Lorenzo Vizzini, che racconta il lato malato di una relazione, quello che trasforma due innamorati in vittima e carnefice. Una storia che racconta di violenze, spesso fisiche, ma soprattutto psicologiche.
Le donne, le loro conquiste sociali, politiche ed economiche, sia le discriminazioni e le violenze cui sono ancora oggetto: c’è tutto questo e molto altro ancora nel mondo di Deborah e, soprattutto, nel suo ultimo disco “Libere”. Un titolo emblematico che racchiude tutto il senso del nuovo progetto discografico, condiviso con il produttore Mario Lavezzi. Parallelamente Deborah è impegnata in studio con il suo “Libere Tour” la cui data “zero” sarà il 13 marzo a Laives (Bolzano).

“Blurred Lines”, la hit da record può inguaiare Robin Thicke e Pharrell Williams

“Blurred Lines”, il brano tormentone del 2013, rischia di mettere nei guai i suoi autori Robin Thicke e Pharrell Williams, alle prese con la causa per presunto plagio, intentata dagli eredi di Marvin Gaye, che la ritengono troppo simile a “Got to give it up”. Intanto, dai documenti del processo è emerso che la hit ha incassato 16 milioni e 600 mila dollari.

C_2_foto_228821_image

Thicke e Pharrell devono però accontentarsi “solo” di 5 milioni a testa. Settecentomila dollari è invece la cifra che si è accaparrato il rapper T.I., per la sua partecipazione al brano. Il resto è stato suddiviso tra le tre case discografiche che hanno prodotto la canzone, tra cui quella di Pharrell, che dunque, tra tutti i soggetti in campo, è quello che si è portato a casa la fetta più grande della torta, mentre Thicke ha potuto aggiungere alla sua quota anche 11 milioni ricavati dal suo Tour mondiale dopo l’esplosione in radio del pezzo.
E pensare che, durante il dibattimento, Robin Thicke, figlio dell’attore Alan, noto in Italia per il suo ruolo nella sitcom Genitori in blue jeans, ha dichiarato: “Non c’è una mia singola idea nel brano: ero ubriaco e quando sono entrato in studio il 75% era già stato registrato”.
A fare i conti in tasca agli artisti è stata la Creative Artists Agency, ente incaricato dalla corte di quantificare finanziariamente il valore sul mercato della hit. Un calcolo necessario per risolvere il contenzioso. La famiglia di Marvin Gaye ha chiesto un risarcimento da 40 milioni di dollari.

Naike Rivelli e il successo di “Defaillance”: “Mi rivolgo al mercato internazionale”

images“Amo la vita, ho un bellissimo rapporto con mia madre che per me è una regina e dalla quale ho imparato molto”, dopo il successo del brano “Defaillance”, Naike Rivelli dice la sua ai microfoni di “Radiochat.it”, condotta da Alex Achille.

“Mi reputo un’artista poliedrica – ha fatto sapere – e la musica ha sempre fatto parte della mia vita, ho deciso però di rivolgermi al mercato internazionale perché offre molte più opportunità rispetto a quello italiano.” Il brano intanto ha superato le 130.000 visite su Youtube, ha fatto molto parlare perché considerato “HOT”, in realtà, nelle immagini non c’è nulla di particolare se non una grande carica di sensualità della stessa Naike e una forte dose di ironia.