Alba Parietti e il ‘trombamico’, arriva la confessione bollente

alba_parietti_pensa_alla_vita_politica-0-0-209553Sta scatenando una polemica infinita, in effetti, l’intervista rilasciata a Il giorno da Alba Parietti, dove ha affrontato un argomento in continua evoluzione, come il rapporto uomo-donna e non si è tirata indietro quando è stata chiamata a parlare di sesso e a dare il suo personale punto di vista. Diretta e senza peli sulla lingua, la showgirl rivela le sue abitudini sotto le lenzuola. E non finisce qui: la nota showgirl parla anche del sexting, cioè mandare foto o sms spinti.

Sanremo, l’omaggio a Pino Daniele: Antonacci canta «Quando»

Biagio Antonacci infiamma la platea dell’Ariston. Il cantautore milanese, per la prima volta a Sanremo in veste di superospite, ha entusiasmato il pubblico esibendosi in un medley di alcuni dei suoi più grandi successi, «Se io se lei», «Dolore e forza», «Pazzo di lei» e «Sognami».

biagio-antonacci-sanremo-2015Applausi a scena aperta per il cantautore milanese, che si è esibito insieme a quattro fisarmonicisti. In platea anche molti volti noti, tra cui Alba Parietti e Massimo Giletti, sorpresi a cantare dalle telecamere. Biagio ha poi voluto fare un omaggio a Pino Daniele cantando «Quando». Al termine della sua performance, il cantautore ha scambiato sul palco qualche battuta con Carlo Conti, concludendo con un’esortazione alla speranza: «Ci riempiono la testa con l’amicizia, l’amore, ma la speranza è tutto -ha detto Biagio- non è l’ultima a morire, ma è la prima a nascere».

Alba Parietti contro Barbara D’Urso: “È un tritacarne, se ne frega di Corona”

Parole dure quelle che Alba Parietti ha pronunciato durante un’intervista a La Zanzara, su Radio24. La showgirl torinese ha attaccato Barbara D’Urso, in merito alla vicenda dell’ex fotografo dei vip, Fabrizio Corona.  “Barbara D’Urso è un tritacarne, fa uno spettacolo e deve fare ascolti – ha ammesso la Parietti -. È una cinica e brava signora della tv che porta a casa risultati ottimi con quattro soldi. Alla D’Urso non importa nulla di Corona. Chi fa la tv non ha più sentimenti, è cinico, come chi fa la radio.

20150129_c4_foto-alba-parietti.jpgSe c’è un modo per fare irritare i giudici e per far sì che prenda il massimo della pena è quello che stanno facendo i fan di Corona. Con tutti i casini che ci sono in Italia o gli sbagli giudiziari seri e gravi, gli fanno solo un danno. Se io sono un giudice e sono già incazzato perché quello ha le belle macchine, è fidanzato con Belen e va in giro a fare lo stronzo, se poi mi fai trovare i fan, quelli si irritano, il coltello dalla parte del manico lo hanno loro, la legge la applicano come cazzo gli pare. A me Corona fa pena, quello che stanno facendo è tutto un danno. Per Corona non manifesteresti mai, se devo manifestare vado con gli operai dell’Ilva, con chi si è fatto un culo così e ha perso il lavoro. La grazia poi si chiede per altre cose. Se volete fargli diminuire la pena ditegli di comportarsi bene in carcere e che si sappia. Tutti in carcere stanno male. Non conosco nessuno che sta bene in carcere, nemmeno quelli che ci lavorano. Uno dei lavori più duri in assoluto. Fa malissimo ad andare in tv, è andata una volta e adesso basta. Con la tv bisogna sapersi difendere, più si va in tv più diventa tutto una pagliacciata”, ha concluso la Parietti.

Alba Parietti e il marito della colf morto. “Troppe telefonate per avere un’ambulanza”

Alba-PariettiAlba Parietti ha parlato in collegamento a Chi l’ha visto per denunciare un possibile caso di malasanità in Lombardia. L’ex showgirl ha raccontato infatti che, due giorni fa, Mario il marito della sua colf filippina Sally, è rimasto vittima di un malore nel centro commerciale di Milano III ed è stato subito assistito dalla folla, in particolare da un medico di passaggio.  Tuttavia, nonostante l’ospedale più vicino dista da lì solo 3 Km, i soccorritori, tra cui la Parietti stessa e suo figlio, sono stati costretti a passare attraverso il 119 per avere un ambulanza, senza poter evitare una serie di passaggi che, a detta della Parietti, hanno fatto giungere l’ambulanza ben 25 minuti dopo.  Per l’uomo non c’è stato purtroppo niente da fare. «Forse Mario, che è stato colpito da ischemia celebrale, non ce l’avrebbe fatta comunque», denuncia la conduttrice. «Ma se si fosse trattato di un qualcosa per cui i tempi di intervento brevi potevano essere cruciali?».