Cindy Crawford, shopping col marito: forma ancora al top a 46 anni

20140429_68562_1La leggendaria top model, oggi 46 anni, è stata fotografata assieme al marito, Randy Gerber, sposato nel 1998, mentre fanno un giro di shopping a Malibù. Cindy si mostra sempre in grande forma, mentre il marito porta una maglietta su cui è scritta una grande verità: “Happy wife, happy life” ovvero “Moglie felice, vita felice”.

 

Belen Rodriguez, ragazzina su Instagram. La mamma sul social: “Eccola a 10 anni”

Ultime-da-Casa-Belen-gia-a-otto-anni-la-Rodriguez-era-splendida_h_partbLa foto di una giovanissima Belen arriva proprio dall’account Instagram della mamma della showgirl argentina, Veronica Cozzani. Sul social infatti la signora Rodriguez ha postato un’immagine della figlia, accompagnata dalla didascalia: ” Belén a los 10 años!“. I complimenti alla “piccola” Belen naturalmente si sono sprecati…

Alanis Morissette e il marito rapper, passeggiata dopo la paura: “Hanno rapito il mio cane”

20140429_68561_01_00271280000008hLa nota cantante canadese naturalizzata americana è stato fotografata a fianco del marito, il rapper Mario “Souleye” Treadway: la coppia si è sposata il 22 maggio del 2010 e nello stesso anno, il 25 dicembre, è nato il primo figlio, Ever Imre. Ultimante la coppia è tornata alla ribalta nella cronaca poiché ha denunciato il “rapimento” del loro cane da parte di una dog sitter…

Laura Barriales e il “no” all’imprenditore milionario Ali Baran: “Ecco perchè non l’ho sposato”

Milan Fashion Week - Moda Donna P/E 2011 - Sfilata Pin Up StarAvrei potuto vivere come una principessa; farmi servire dalle cameriere e cucinare da uno chef privato”. Laura Barriales racconta i motivi per cui ha lasciato l’imprenditore turco Ali Baran: “Non voglio una vita in cui posso avere tutto senza fare niente – ha fatto sapere a “Diva e donna” – Per questo quando Ali Baran mi ha chiesto di sposarlo e di vivere con lui in Turchia ho rifiutato. Essere felici con un uomo per me vuole dire stare bene con lui senza cambiare le proprie “Abitudini”..”.
Il problema sembra essere l’indipendenza (” In quasi tutte le mie storie a un certo punto il mio fidanzato mi ha chiesto di rallentare i ritmi lavorativi, ma io non accetto di essere messa di fronte a un bivio “o l’amore o la carriera”. Sono troppo indipendente, un vulcano. E ho sempre bisogno di stimoli: non mi vedo proprio a casa depressa, senza niente da raccontare o a fare shopping con le amiche. Poi va a finire che pensi solo a rifarti per essere più bella per tuo marito: per carità! Non sono quel tipo di donna”) e alla fine la sua proposta è stata rifiutata: “A un certo punto mi ha chiesto di sposarlo e gli ho detto “no”. È l’uomo che più di tutti mi ha saputo trattare bene, ma io sono molto realista. E anche radicale nelle scelte. Lui ha la sua vita e le sue radici in Turchia. E io ho pensato: “Voglio davvero vivere e crescere i miei figli là?”. No, sono troppo europea; e non sono pronta per un passo così. Lo so … Mi faccio molte paranoie: pensando al futuro, a volte mi perdo il presente, ma sono fatta così”.

Martina Stella si confessa: “Così ho superato la mia crisi con Gabriele”

C_4_articolo_2025814__ImageGallery__imageGalleryItem_13_imageDopo la nascita della piccola Ginevra, si è parlato di un momento di crisi fra Martina Stella e il fidanzato, conosciuto sul set di “Tutti dicono i love you”, con il compagno Gabriele Gregorini. L’attrice è tornata sull’argomento in un’intervista con “Diva e donna”: “Sia io che Gabriele – ha spiegato – siamo sempre in giro per lavoro e gestire nostra figlia non è facile. Spesso Ginevra mi segue sui set, ma niente sarebbe possibile se non avessi l’aiuto di mia mamma e di mia sorella. Devo dire che Gabriele è molto bravo a gestire questo gruppo di ‘donne impazzite…”.
Le crisi in fondo si vivono in ogni coppia: “Come tutte le coppie anche io e Gabriele abbiamo attraversato momenti su e momenti giù. Ci sono attimi in cui siamo più uniti e altri in cui siamo distanti, ma per me questo è davvero un bel momento. La ricetta per superare la crisi? Amore e tanta pazienza”.

Naomi Campbell dimentica gli slip e mostra il lato b ai paparazzi

20140428_68512_01Questa volta la Venere Nera è stata immortalata dai paparazzi mentre usciva da un locale londinese, il Firehouse Club. Scatti bollenti, che hanno mostrato un dettaglio non da poco: Naomi non indossava le mutandine e ha mostrato il suo lato-b nudo, coperto soltanto dal vestito nero (semi trasparente).

Donne incinte, la dieta condiziona a vita il bimbo: “Modifica parte del codice genetico”

cibo-sano-in-gravidanza1L’alimentazione delle donne incinte può condizionare il nascituro per tutta la vita, modificandone il Dna, condizionando la disattivazione di alcuni geni. 
La scoperta arriva da un esperimento unico nel suo genere condotto in Gambia dove la popolazione rurale modifica di molto la propria alimentazione a seconda della stagione dell’anno, secca o piovosa. Lo studio è stato condotto da scienziati del MRC International Nutrition Group, presso la London School of Hygiene & Tropical Medicine. Partendo da un campione iniziale di oltre 2000 donne gli esperti hanno selezionato meno di 200 aspiranti mamme, metà delle quali avevano concepito il proprio bambino al picco della stagione delle piogge e l’altra metà al picco della stagione secca.  La dieta delle donne e i dati ricavati con prelievi sulla concentrazione plasmatica di nutrienti importanti (vitamine, amminoacidi etc) sono stati confrontati con esami del Dna del bebè. Si sono osservate nel dettaglio le modifiche cosiddette ‘epigenetiche’, modifiche chimiche che regolano attivazione o spegnimento di certi geni vita natural durante. È emerso che se nel sangue dell’aspirante mamma vi sono alte concentrazioni di nutrienti fondamentali quali folato, vitamine B2, B6 e B12, colina e metionina (che in Gambia è più probabile durante la stagione delle piogge), il processo di silenziamento genetico nel Dna del nascituro è più completo. Quindi se la donna non presenta carenze nutrizionali prima del concepimento, il Dna del bebè ne sarà influenzato positivamente.  Questi risultati dimostrano per la prima volta nella specie umana che lo stato nutrizionale di una aspirante madre prima di concepire influenza radicalmente il funzionamento dei geni nel Dna del nascituro, con un notevole impatto a lungo termine su di lui.

Claudia Romani, sexy evoluzioni in spiaggia a Miami sul cigno gonfiabile

C_3_Media_1550530_immagine_obigLa bella modella abruzzese trapiantata in Florida è stata fotografata mentre trascorre una giornata spensierata sulla spiaggia di Miami mentre sfoggia un attillato bikini bianco. Le sue evoluzioni in acqua su un enorme cigno gonfiabile non sono certo poi passate inosservate al paparazzo appostato…

Lorenzo Crespi festeggia la guarigione a Domenica Live. “Un anno di amore con la Arcuri”

images“Noi siamo stati insieme un anno quando lei aveva 17 anni e mezzo e io 22. Poi ci siamo ritrovati sul set di Carabinieri e abbiamo riprovato a stare insieme, comunque è una persona che non potrò mai dimenticare”.  Riparte dall’amore e dai ricordi Lorenzo Crespi, di nuovo ai microfoni di Domenica Live per raccontare la sua guarigione.   “L’ho conosciuta a casa di Pappi Corsicato. Doveva fare mia sorella e da ragazzini eravamo uguali, sembravamo davvero fratello e sorella. Ci siamo rivisiti dopo otto anni sul set. Io nel 2001 lascio Carabinieri per operarmi d’urgenza e sono stati due anni fermo. Manuela era giovane, doveva fare la sua vita, io sono uno molto buono, ti lascio molto libero. Non era più il grande amore di quando eravamo ragazzini, si stava bene, si lavorava”.  Dopo una serie di appelli lanciati sul web, Crespi aveva raccontato la sua malattia proprio attraverso Domenica Live. Da un mese e mezzo, come aveva richiesto, l’attore lavora nella comunità di padre Rovo.  “Avevo bisogno di fare quello che ti ho detto. Non avevo bisogno di soldi o di fama, avevo bisogno di purezza, di semplicità, di vita vera, di poter dare a chi non ha nulla, di dire ai giovani di avere il coraggio di rimanere piccoli”.  Sei fidanzato?, domanda la D’Urso.  “No, però ora è diverso. La donna prima voleva Lorenzo Crespi, adesso deve volere l’uomo che sono”.  L’uomo di oggi lavora tutti i giorni in comunità.  “Ho la gestione del parco giochi. Mi occupo delle piante. Hosistemato alcune buche. In casa famiglia ci sono 9/10 ragazzi, poi ci sono anche ragazzi detenuti che scontano da noi i servizi sociali. Amo Padre Rovo”.