Taglio capelli 2012

Come realizzare lo chignon morbido

Come realizzare lo chignon morbido visto sulla passerella di Gianfranco Ferré. 

In questo articolo vi spieghiamo con l’aiuto di Marco Iafrate, direttore creativo TIGI Italia, come realizzare passo per passo il morbido chignon che abbiamo visto sulla passerella di Gianfranco Ferré autunno inverno 2012 2013

Morbido chignon. Come se aveste ballato tutta la notte
‘L’ispirazione per questa acconciatura creata per la sfilata di Gianfranco Ferré è quella di una ragazza che si è fatta i capelli da sola, che ci ha giocato. È volutamente un po’ disordinata. Come se avesse fatto i capelli e poi messo su un cappello o un casco per andare in motorino. Una volta tolto il cappello o il casco si ha questo effetto vissuto’, racconta Marco Iafrate. Un po’, aggiungiamo noi, come se avesse ballato tutta la notte…

 

Giocare con varie texture. L’effetto secco/bagnato
‘Ma la parte più importante di questa acconciatura è che abbiamo giocato con le varie texture. Abbiamo abbinato un effetto ‘dry’ (secco) ad un effetto ‘wet’ (bagnato). Si può dire che questo è l’elemento chiave per le acconciature che vediamo in questa settimana della moda’ spiega Marco Iafrate.

Coppia in crisi? Ecco sei consigli salva libido

Lo stress della vita quotidiana, i ritmi frenetici del lavoro, il caos cittadino e il mutuo da pagare: La nostra vita spesso ci distrae della coppia. Ci si trascura un po’, si danno meno coccole, si è spesso stanchi ed irritabili. Non sempre però gli uomini notano questo stato di cose. In genere tocca alla donna il compito di fermarsi, fare il punto della situazione e cercare qualche soluzione per trovare un momento di pace e passione con il proprio partner. Cenetta romantica, bagno caldo, massaggi agli olii essenziali: tutto va bene purché ci sia romanticismo. Attenzione però: a voler essere troppo romantiche si rischia di fare passi falsi! Vediamo quali sono per cercare di evitarli.

Candele, profumi per ambiente, petali di fiori sulle lenzuola possono risultare eccessivi e rischiano di rendere l’ambiente troppo simile alle camere da letto che si vedono nelle soap opera americane. Creare un ambiente con luce soffusa, caldo nella giusta misura e ordinato, avrà sicuramente più successo di ogni altra cosa;

Quando arriva il callo del desiderio

Biancheria intima: niente paperelle e orsacchiotti, per quanto possano essere teneri e dolci non si adattano al mood romantico che si desidera creare. Il romanticismo non va assolutamente confuso con le smancerie. Se lui vede la propria donna come una bambinoia che possibilità ha di sentirsi in vena di passione?

Al bando i vezzeggiativi! In una situazione romantica, quando l’uomo è nel pieno della sua eccitazione e la temperatura è salita di molto, è meglio evitare di rivolgersi a lui con vezzeggiativi quali “cucci“, “cicci” e simili. Se si desidera salvaguardare la libido di un momento di intimità bisogna rilassarsi e ricordarsi che lui in quel momento vuole sentirsi un uomo, non un “trottolino amoroso”;

Stare bene in intimità dipende da come ci si sente non da come si appare. Sorprenderlo con uno striptease va benissimo, ma bisogna ricordarsi che non siete ad uno spettacolo di Burlesque. Se si è donne sportive o per niente abituate ad un certo tipo di lingerie tutta pizzi e piume, è meglio evitare di cadere nella trappola del travestimento. La cosa importante è sentirsi comode e stare bene con se stesse, solo così si può essere davvero sicure di essere sexy ed attraenti per lui;

Coppia: la vacanza anticrisi che scaccia i problemi

Evitare accuratamente di chiedergli di continuo conferme riguardo al suo stato d’animo nel momento di intimità è una cosa che non va dimenticata. Bisogna lasciare fuori tensioni e pensieri e godersi la compagnia e le coccole del proprio partner, senza ossessionarsi troppo con inutili preoccupazioni. Se lui non sta bene o non si sente a proprio agio avrà modo di darlo ad intendere;

Non rincorrere la perfezione a tutti i costi: è uno dei principi salva- libido più importanti. E’ bene preparare tutto con cura, pensare a creare la giusta atmosfera, acquistare biancheria speciale e olio per massaggi ma poi, una volta che si è insieme, è necessario lasciarsi andare e pensare che non si può programmare anche il modo di attuare la passione. La cosa più sexy per un uomo è vedere che la donna sta bene tra le sue braccia. Essere organizzate è un conto, ossessionarsi è tutt’altro.